Ad Arnaldo Caprai il premio “Primi d’Italia” di Epta Confcommercio

Il riconoscimento è stato consegnato da Aldo Amoni al padre della prestigiosa cantina vitivinicola montefalchese

La consegna del premio "Primi d'Italia" ad Arnaldo Caprai

Ogni anno viene consegnato a grandi personalità italiane che si sono distinte nella loro professione. Stiamo parlando del premio “Primi d’Italia”, quest’anno riservato al settore dell’imprenditoria. Ed a riceverlo non poteva che essere uno degli imprenditori simbolo del Cuore Verde d’Italia, quell’Arnaldo Caprai che ha dato la luce ad una delle aziende vitivinicole del territorio maggiormente conosciute ed apprezzate a livello nazionale ed internazionale. La consegna è avvenuta venerdì mattina nella sede dell’azienda Caprai. E’ lì che il presidente di Epta Confcommercio, Aldo Amoni, ha premiato il cavalier Caprai, che si va così ad aggiungere alle tante personalità insignite negli anni del riconoscimento. Tra loro l’attrice Claudia Gerini, il giornalista tv Enrico Mentana e lo scrittore Luciano De Crescenzo, solo per citarne alcuni. Personaggi noti al grande pubblico che sono stati via via ospiti delle passate edizioni della kermesse consacrata ai primi piatti. “Ci tenevo a consegnare questo premio ad Arnaldo per i suoi tantissimi meriti - ha detto il presidente Amoni -. A legarci da ormai molti anni - ha proseguito - è un bellissimo rapporto, nato quando eravamo entrambi in Camera di Commercio. So bene quanto ha fatto per l’imprenditoria, l’economia e la valorizzazione dei nostri territori e specialmente della città di Foligno. Per questo - ha concluso - sono felice di avergli assegnato il premio dei ‘Primi d’Italia’, a conferma del suo altissimo profilo professionale ed umano”. Arnaldo Caprai ha avviato la propria attività autonoma ad appena 22 anni, ricevendo varie onorificenze tra cui, nel 2003, il titolo di Cavaliere del Lavoro conferito dal presidente della Repubblica Italiana. Negli anni, Caprai è riuscito a realizzare una propria filiera tessile integrata e completa e ha saputo diversificarsi ottenendo sempre risultati di grande qualità che sanno unire tradizione e innovazione. Insomma, un’eccellenza del tessuto economico regionale che il prossimo anno, per i vent’anni dei Primi d’Italia sarà grande protagonista. L’appuntamento è a Foligno dal 27 al 30 settembre. 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento