L'Aism promuove la "Camminata Nordica": tante le iniziative a Foligno

Resistenza, mobilità e coordinazione sono i benefici apportati dalla disciplina a chi soffre di sclerosi multipla. L'iniziativa è diretta dal gruppo operativo Foligno-Spoleto-Valnerina

Il gruppo dei partecipanti alla “Camminata Nordica”

Si chiama “Camminata Nordica” la disciplina che sta raccogliendo grande partecipazione grazie all'iniziativa organizzata dal gruppo operativo Foligno Spoleto Valnerina coordinato da Annita Rondoni, consigliere nazionale Aism. L'attività che prende le mosse dallo sci di fondo, ovvero il “Nordic Walking”, viene descritta come ideale per chi soffre della patologia della sclerosi multipla. Si tratta di una camminata naturale alla quale viene aggiunto l’utilizzo funzionale di due bastoncini per apportare tutta una serie di benefici che vengono segnalati positivi per allenare i soggetti colpiti da questa malattia. Favorisce infatti resistenza, mobilità e coordinazione, tre fattori che subiscono effetti negativi con il progredire della malattia. A dirigere le lezioni l'istruttrice Graziella Tacchi. Tante altre le attività portate avanti dall'associazione, tra cui l'arteterapia, la compagnia teatrale, la danzaterapia e il Thai Chi. Nei giorni scorsi si è anche svolta la vendita delle mele per la ricerca tramite i volontari dell'Aism con la collaborazione dell'Associazione Nazionale Carabinieri Foligno, l'Associazione Nazionale Finanzieri Foligno e l 'Avis comunale Trevi. Tra le iniziative da ricordare poi la partecipazione a Cascia alla decima giornata di preghiera con le persone affette da sclerosi multipla e la visita all'ex chiesa dell'Annunziata della copia eccezionale del David di Michelangelo.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento