Al Parco di Colfiorito c’è attesa per l’arrivo delle gru

Marzo è il mese della migrazione primaverile di questi uccelli che scelgono gli altopiani folignati per riposarsi e rifocillarsi

La palude di Colfiorito

Al Parco di Colfiorito cresce l’attesa per il ritorno delle gru. Marzo, infatti, è il mese in cui inizia la migrazione primaverile di questi uccelli. A ricordarlo è la rubrica dedicata al parco, disponibile sul sito del Comune. Le gru sono grandi uccelli migratori che dall’Africa settentrionale e orientale, dove trascorrono l’inverno, si spostano verso i siti di riproduzione dell’Europa centrale, settentrionale ed orientale, dai Balcani alla Russia, fino all’Asia minore. Possono solcare i cieli primaverili sempre “in branco” e non di rado si posano sulle aree umide come gli altopiani di Colfiorito, per riposarsi o rifocillarsi con insetti e pesci, ma anche cereali e vegetali. Con un po' di fortuna e, cogliendo il momento  giusto, dunque, in questo mese è possibile osservare grossi stormi di gru in sosta per qualche giornata sugli altopiani plestini. Uno spettacolo inedito che non sfugge mai all’occhio attento dei birdwatchers. Le gru, come arrivano, tutte insieme poi ripartono, per raggiungere la meta del loro lungo viaggio. 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento