Alex Zanardi “super ospite” a Montefalco per la “Crono del Sagrantino”

Uno dei più grandi sportivi del Belpaese sarà nella Ringhiera dell’Umbria il 16 maggio prossimo, in occasione della decima tappa del Giro d’Italia

Alex Zanardi

È considerato un esempio di vita ed un modello per il mondo degli sportivi. È Alex Zanardi, pilota automobilistico e paraciclista, scelto dall’amministrazione comunale di Montefalco come “super ospite” della “Crono del Sagrantino”, decima tappa del Giro d’Italia, in programma per il 16 maggio prossimo. Ad annunciarlo è stato lo stesso Comune di Montefalco, guidato da Donatella Tesei, che in collaborazione con il Consorzio tutela vini presieduto da Amilcare Pambuffetti sta portando avanti tutta l’organizzazione legata all’arrivo della carovana rosa. “Il Giro d’Italia – ha dichiarato a questo proposito il sindaco di Montefalco - rappresenta una vetrina mediatica senza paragoni, uno spot straordinario per la promozione internazionale e soprattutto uno strumento importantissimo per comunicare al mondo che questa parte l'Umbria è tutta vivibile e non ha subito danni dal terremoto”. E a dare l’idea di quello che una manifestazione di respiro internazionale come il Giro d’Italia può rappresentare per i territori che la ospitano sono i numeri. Cinque, infatti, le ore di diretta televisiva in 193 Paesi collegati nel mondo, con 764 milioni di audience complessiva globale, 4044 trasmissioni televisive dedicate, 4703 ore di trasmissioni televisive dedicate, 1.812.000 audience media giornaliera e 12 milioni di spettatori coinvolti nell’evento. Nei giorni scorsi, inoltre, il Comune di Montefalco ha pubblicato un nuovo avviso pubblico per la ricerca di sponsor privati che è possibile scaricare direttamente dalla homepage del Comune di Montefalco, all’indirizzo www.comune.montefalco.pg.it. La “Crono del Sagrantino” sarà presentata il prossimo 10 aprile al Vinitaly di Verona dove la città di Montefalco sarà protagonista nello stand dell’Umbria insieme al Consorzio tutela vini di Montefalco: i 39,2 chilometri della decima tappa saranno infatti gli unici corsi in Umbria per questa edizione del centenario che coincide anche con i 25 anni della Docg Montefalco Sagrantino.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento