Cannaiola: in arrivo un nuovo impianto di depurazione

Dopo l'intervento a Pietrarossa anche nell'altra frazione di Trevi, dal prossimo giugno, un nuovo impianto tecnologico per il trattamento delle acque nere

Impianto di depurazione a Cannaiola

Dopo Pietrarossa si continua con Cannaiola. Prosegue così l’azione di miglioramento degli impianti di depurazione del territorio di Trevi per garantire una maggiore qualità delle acque fluviali e di falda della pianura spoletana. I lavori dovrebbero venire ultimati nel mese di giugno, data che segnerà il superamento del vecchio sistema di fitodepurazione delle acque a laguna, al cui posto verrà sistemato un impianto tecnologico per il trattamento delle acque nere, nel completo rispetto della direttiva concernente il trattamento delle acque reflue urbane. L’opera progettata e finanziata dall’Ati 3 prevede una spesa di 579 mila euro. Il prossimo impegno – dichiarano il sindaco di Trevi Bernardino Sperandio e l'assessore Pallucchi - sarà la messa in sicurezza idrogeologica della zona di Borgo Trevi. Progetto ambizioso ma raggiungibile grazie alla collaborazione con la Bonificazione Umbra.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento