"Il Colibrì" cerca nuovi gestori

Pubblicato il bando di gara per la gestione del centro per l'infanzia.

 

Un asilo nido

Indetto dal Comune di Foligno un bando di gara per l'affidamento in concessione a terzi per la gestione della struttura per l'infanzia“Il Colibrì” sita in Via Guglielmo Ferrero.Una gestione, quella da concedere, a 360 gradi che prevede l'amministrazione delle attività socio educative di manutenzione ordinaria dell'immobile, della mensa, delle attività di accesso al servizio e di riscossione delle rette relative ai servizi.“Centro educativo per bambini” 3-36 mesi; “Spazio gioco 3-36 mesi” in fascia pomeridiana e “Centro ricreativo 3-36 mesi” in fascia antimeridiana estiva: queste le tre tipologie del servizio offerto dal “Il Colibrì”, una struttura che ormai è una realtà consolidata nel territorio folignate e non solo grazie al sold out di presenze negli ultimi anni per il servizio di nido e il Centro estivo e alle ben 52 domande presentate per il servizio nido per l'anno 2014/2015.1.338.063 oltre Iva al 4% è il valore stimato della concessione per gli otto anni di affidamento; un valore dato dalla stima delle entrate da riscuotere da parte del concessionario, derivanti dall'importo delle rette a struttura piena. Rette massime dei tre servizi così stabilite: centro educativo 323,35 (7.30-13.30); spazio gioco 219,27 (13.30- 17.30) e centro ricreativo 189,62 (7.30-13.30).Esclusi nella stima del valore della concessione i ricavi derivanti dal servizio mensa che verrà attivato a richiesta degli utenti ad un costo massimo di 5 euro a pasto (pranzo).Rette dei frequentanti che, come chiaramente specificato nel bando di gara, potrebbero essere soggette a riduzione grazie all'eventuale contributo della Regione per i servizi del centro educativo e dello spazio gioco. Tale riduzione non è valida per il centro ricreativo in fascia antimeridiana estiva che, al contrario, è a totale carico dell'utenza.Sono trenta i giorni di tempo per presentare l'offerta più vantaggiosa per la gestione della struttura. Sul sito del comune è possibile consultare il capitolato di appalto ed il piano economico.Diversi i parametri in base ai quali il Comune valuterà le varie offerte presentate privilegiando, ovviamente, l'offerta contenuta nel progetto, l'importo delle rette ed il personale impiegato.

 

Logo rgu.jpg

di Katia Cola

Aggiungi un commento