Come erano i negozi della Foligno di inizio '900? Una mostra racconta la storia della città

La storica vocazione commerciale del "Centro del mondo" analizzata attraverso i progetti esposti a palazzo Trinci dal 16 al 27 maggio: la rassegna è a cura dell'architetto Giovanna Galli

La porta dell'antica ferramenta Dolci di Foligno nella locandina dell'evento

Foligno città di commercianti e botteghe. Una vocazione che per centinaia di anni ha dato lustro e importanza strategica al “Centro del mondo”. Ed è proprio ad una delle peculiarità del passato che guarda la mostra “I negozi e la città in archivio”, ovvero l'esposizione di progetti di negozi dei primi decenni del Novecento. A cura della storica dell'architettura Giovanna Galli e con il patrocinio dell'Ordine degli architetti dell'Umbria, la mostra è sostenuta anche dall'associazione “Innamorati del centro” della presidente Francesca Cascelli. L'appuntamento è dal 16 al 27 maggio a palazzo Trinci dove, nella Sala delle Arti, verranno messi in mostra quei disegni e quei progetti dei negozi del passato che possono aiutare a capire come era Foligno e le modifiche che nel corso dei decenni ha subito. In occasione dell'inaugurazione, prevista per mercoledì 16 maggio alle 16, si svolgerà anche un convegno. La mostra sarà visitabile anche all'indomani della Notte Rosa, in programma per le vie del centro storico il 26 maggio. “La mostra – spiegano gli organizzatori - è anche un pretesto per parlare della città e delle modificazioni che subì nei primi decenni del Novecento a seguito dell'inurbamento post-industriale e delle variazioni fisiche ed estetiche che le attività commerciali hanno introdotto nel sito urbano”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento