Edilizia scolastica, dalla Provincia 9 milioni per gli istituti di Foligno

Dal liceo classico “Frezzi” all'Itis “Da Vinci” passando per il "Marconi", arrivano i soldi per la manutenzione ordinaria: interventi anche a Spoleto. In totale stanziati 45 milioni di euro

Liceo "Marconi"

E' di quasi 45 milioni di euro la cifra che, a partire dai prossimi mesi, verrà investita per la sistemazione e il miglioramento delle scuole del territorio provinciale per rimediare ai danni causati dal sisma del 2016. In totale, la Provincia di Perugia ha messo in cantiere 37 interventi. I lavori sono gestiti dal settore edilizia scolastica, mentre le risorse giungono dal ministero dell'Istruzione e sono legate in piccola parte al Decreto legge per Enti locali e province e ai fondi messi a disposizione dopo il terremoto. In questo periodo sono stati diversi gli incontri realizzati, a cui hanno partecipato anche i Comuni di Foligno e Spoleto, che attraverso il confronto con il presidente e il consigliere con delega all'edilizia scolastica della Provincia hanno cercato di inquadrare la quantità e qualità dei lavori. “Inizia un complesso lavoro di programmazione e progettazione – dichiara il consigliere provinciale delegato Federico Masciolini - che nei prossimi anni, grazie ad un utilizzo razionale dei diversi canali di finanziamento a disposizione, porterà ad interventi su una parte considerevole degli edifici scolastici della Provincia. Si tratterà di una straordinaria occasione per rendere le nostre scuole più sicure, più moderne e più funzionali all'apprendimento dei nostri ragazzi”. Nel dettaglio al Comune di Foligno dovrebbero spettare circa 9 milioni di euro, parte di questi da destinare al liceo classico “Frezzi”, Ipsia e Ipc “Orfini” per adeguamento alle norme di sicurezza. Una somma andrà anche all'istituto “Beata Angela” e all’Itis “Leonardo Da Vinci”, per lavori di manutenzione straordinaria. Interventi di adeguamento sismico invece alla sede centrale e distaccata del liceo scientifico e artistico “Marconi”. Lavori in corso di esecuzione allo “Scarpellini”. Per quanto riguarda Spoleto, l'importo destinato alla sicurezza e al miglioramento delle strutture scolastiche è di circa 13 milioni e 500mila euro. Interventi di adeguamento e miglioramento sismico all'istituto alberghiero e adeguamento alle norme di prevenzione incendi al liceo classico. In programma lavori di miglioramento sismico per l’istituto magistrale “Elladio”, compresa la palestra, e per il liceo scientifico “Alessandro Volta”. Nell'elenco anche l’adeguamento sismico per la scuola media “Dante Alighieri” e la materna “San Carlo” con la realizzazione di un nuovo polo.

Logo rgu.jpg

di Giusy Ribaudo

Aggiungi un commento