Festa di Scienza e Filosofia, superate le 20mila presenze

Chiusura col botto. Nell'ultimo giorno gli interventi del filosofo Diego Fusaro, l’umanista Gianni Vattimo e il matematico Piergiorgio Odifreddi

Paolo Mieli e Rita Barbetti alla V Festa di Scienza e Filosofia

Chiusura in grande stile domenica sera per la V edizione della Festa di Scienza e Filosofia. Nemmeno il tempo di tirare giù il sipario, che arrivano anche i primi numeri. Numeri che parlano di un incredibile successo, sia di pubblico che di critica. Tra sabato e la giornata odierna – stando ai dati forniti dagli organizzatori - l’afflusso di visitatori ha visto un’impennata arrivando a superare le 20mile presenze previste, stando alle prime stime, che saranno confermate nei prossimi giorni. C’è grande soddisfazione da parte di tutto lo staff della Festa per la numerosissima presenza di visitatori venuti da fuori regione, di ogni fascia di età. Il dato più entusiasmante è che a salire non è solo il numero delle presenze, ma anche il gradimento, sia da parte dei cittadini umbri sia da parte dei visitatori che a vario titolo si sono interessati alla manifestazione. Un successo non solo per la Festa di Scienza e Filosofia ma per tutta la città: si presenta estremamente positivo, migliore di ogni aspettativa, anche il bilancio delle visite alle risorse cittadine come il circuito museale, specialmente palazzo Trinci, gli esercizi pubblici e la zona della cosiddetta “movida”. Si è rilevato anche uno straordinario apprezzamento per le meravigliose location scelte come sede delle conferenze della Festa, tra cui i palazzi antichi e i due auditorium cittadini. Una scelta che anno dopo anno dà sempre maggior lustro alla città mettendo sotto i riflettori alcuni dei luoghi più suggestivi di Foligno. Riconfermato anche nell’ultima giornata lo straordinario successo di “Experimenta”, il polo di attività ludico-didattiche allestito a palazzo Candiotti. Con il meteo favorevole, l’atrio del palazzo è stato lettarlmente preso d’assalto dai genitori con i propri figli. La chiusura domenicale della Festa vedrà protagonisti il filosofo Diego Fusaro, l’umanista Gianni Vattimo e il matematico Piergiorgio Odifreddi. 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento