Foligno, anche l'ascensore con l'inaugurazione del sottopasso del Plateatico

Già in funzione dallo scorso 11 settembre, ora il collegamento con viale Marconi è entrato a pieno regime. L'opera è costata 1,5 milioni di euro

Inaugurazione del sottopasso del Plateatico

E' in funzione già dallo scorso 11 settembre, ma l'inaugurazione ufficiale è arrivata oggi, contestualmente all'apertura dell'ascensore a disposizione di chi ha difficoltà motorie. Stiamo parlando del sottopasso folignate che collega il parcheggio del Plateatico a viale Marconi. L'infrastruttura è stata realizzata grazie alle risorse del Puc2 per un importo complessivo di un milione e mezzo di euro. Il nome scelto è quello di “Collegamento Europa”, con l'opera che si sviluppa complessivamente in 160 metri, se si considera il tragitto dal terminal bus a via Marconi. Attraversandolo, è possibile godere anche della bellezza delle mura storiche grazie ai lucernai e all'illuminazione a led. Nell'ingresso del Plateatico, c'è anche una palazzina servizi che ha al suo interno un locale riservato a centrale tecnica ed un altro che ospita i bagni, insieme ad uno sportello di Busitalia per i servizi legati al trasporto pubblico. La concessione è stata data a Umbria Mobilità Esercizio. Il sottopassaggio è dotato di videosorveglianza, che insieme all'ascensore verranno gestiti direttamente dal parcheggio de “La Posterna” di Spoleto. Il sottopasso è aperto dalla domenica al giovedì dalle 7 alle 21, mentre venerdì, sabato e prefestivi, l’orario andrà dalle 7 alle una di notte. Al taglio del nastro, oltre al sindaco di Spoleto Fabrizio Cardarelli, era presente l'assessore regionale ai trasporti Giuseppe Chianella che ha sottolineato l'importanza di un'opera di “riqualificazione urbana” e che segue “le altre inaugurazioni di Narni e Umbertide”. Per il sindaco di Foligno Nando Mismetti, l'opera “migliora la sicurezza di un'area dove ci sono numerose scuole ed una presenza massiccia di studenti, favorendo inoltre la mobilità nel centro storico”.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento