Foligno, il “Blasone” verso la nuova pista d'atletica. Stop agli interventi in gradinata

Vicina l'assegnazione dei lavori per il nuovo tartan dello stadio. La sistemazione degli spalti esce dal piano triennale delle opere pubbliche. Il vicesindaco: “Nazario Sauro prioritaria”

La pista d'atletica del "Blasone"

Un altro passo in avanti verso il risanamento e l’adeguamento della pista di atletica. È quello che si sta compiendo a Foligno a proposito dell’impianto di atletica leggera dello stadio “Enzo Blasone”. Negli scorsi giorni è stato infatti pubblicato l’avviso per l’affidamento dei lavori, al quale potranno partecipare le ditte interessate. Le domande andranno presentate entro il 22 febbraio prossimo e dall’assegnazione dell’incarico dovranno trascorrere non più di 120 giorni per la conclusione dei lavori.

Questo dunque, in linea generale, il cronoprogramma dei lavori, che dovrà però fare i conti con i tempi burocratici per l’espletamento della gara prima e con le condizioni meteorologiche che se sfavorevoli potranno incidere negativamente sul completamento dell’intervento di risanamento e di adeguamento. Difficile, quindi, stabilire quando la nuova pista sarà pronta e a disposizione delle società sportive cittadine, come spiegato dall’assessore ai lavori pubblici del Comune di Foligno, Riccardo Meloni. “L’auspicio è che i tempi vengano rispettati - ha commentato -, ma non possiamo dimenticare il fattore meteorologico”.

Quello che è certo per il titolare ai lavori pubblici è che “si va - ha dichiarato - verso il potenziamento del settore sportivo”. Sì, perché come ricordato dal titolare ai lavori pubblici, alla pista di atletica si affianca anche il progetto della nuova palestra di via Nazario Sauro, mentre sono stati accantonati per il momento i lavori alle gradinate dello stadio Enzo Blasone previsti dal secondo stralcio di interventi.

La conferma arriva dal piano triennale delle opere pubbliche approvato dall’amministrazione Zuccarini, per la quale l’intervento non rientra tra le priorità dell’attuale giunta. “È evidente che dobbiamo fare delle scelte - ha spiegato a questo proposito l’assessore Meloni - ed al momento, per noi, è prioritario portare a casa il risultato della nuova palestra, anche perché si tratta di una realtà molto frequentata sia dalle scuole che dalle associazioni sportive cittadine. Per cui occorre lavorare affinché si creino le condizioni per la realizzazione dell’opera, che richiede risorse ingenti e rispetto alla quale va ancora individuato il luogo in cui sorgerà”.

Per Riccardo Meloni quella di via Nazario Sauro è una realtà che sta pagando lo scotto di investimenti passati sbagliati. “Nel tempo sono stati buttati al vento tanti soldi - ha commentato - perché siamo di fronte ad una palestra che presenta criticità da anni. Stiamo pagando per scelte sbagliate che ci stanno costringendo a correre ai ripari in tempi stretti. Cercheremo di portare a termine tutti i progetti, compresi i lavori alle gradinate del ‘Blasone’, ma siamo carenti di palestre e quello di via Nazario Sauro resta per noi un intervento prioritario”.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento