Foligno, il Comune cerca un nuovo dirigente per i lavori pubblici

Pubblicato l’avviso per la copertura dell’incarico dopo la scadenza del contratto del precedente responsabile. Previste nuove figure anche per cultura e diritti di cittadinanza

Palazzo comunale di Foligno

Coperta la casella dell’area governo del territorio con l’ingresso in organico, lo scorso mese di ottobre, della nuova dirigente Antonia Fratino, l’amministrazione Zuccarini va avanti con la riorganizzazione della macchina comunale. “Degli otto incarichi dirigenziali - ha spiegato nel corso della conferenza di bilancio, il sindaco Zuccarini - ne sono stati mantenuti solo sette. E di questi sette - ha aggiunto - cinque saranno quelli nuovi”. 

E così, dopo aver affidato l’incarico per l’area governo del territorio e dopo la pubblicazione dell’avviso per l’area servizi finanziari, scaduto lo scorso 31 ottobre,  ora tocca a quella dei lavori pubblici. Comparto che fino alla fine del 2019 è stato guidato da Francesco Maria Castellani. Cessato il contratto il 30 dicembre, ora si procederà con una nuova selezione.

L’avviso pubblico è già online sul sito istituzionale del Comune di Foligno e a disposizione all’albo pretorio e prevede la stipula di un contratto a tempo pieno e determinato per un arco temporale di tre anni, così come stabilito dall’ex art. 110 del decreto legislativo 267/2000.  Il termine per la presentazione delle domande è fissato al prossimo 10 febbraio, con il conferimento che, da delibera, dovrebbe avvenire entro il primo marzo. Fino ad allora, secondo quanto previsto dal documento approvato dalla giunta comunale, a ricoprire l’incarico sarà un dipendente del comparto senza qualifica dirigenziale, individuato con un decreto del sindaco.

Chiusa la pratica lavori pubblici, saranno altre due le caselle da occupare. Il riferimento è al comparto dei diritti di cittadinanza e quello della cultura, dove bisognerà far fronte al pensionamento delle due dirigenti, rispettivamente Annarita Astri e Cristina Ercolani. Mentre per quanto riguarda i servizi finanziari, lo ricordiamo, l’area è rimasta orfana del dirigente Sandro Rossignoli, trasferito per tre anni all’Auri. In questo caso però, come già anticipato, l'avviso era stato pubblicato già ad ottobre dello scorso anno.

Ma le novità non riguardano solo la parte dirigenziale. Secondo quanto annunciato dal primo cittadino sempre in occasione della conferenza di bilancio degli scorsi giorni, a breve si dovrebbe procedere anche all’assunzione di dieci nuove unità per il comparto di pronto intervento legato al settore manutenzioni.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento