Foligno, in Comune spunta Stefano Tacconi...in motorino

Lo storico portiere della Juventus sta girando l'Italia per sensibilizzare la popolazione rispetto alla diminuzione della Co2. Il viaggio terminerà il 22 dicembre dal Papa

Stefano Tacconi ricevuto a palazzo comunale

Casco in mano, ha parcheggiato il motorino sotto palazzo comunale ed è salito per una visita. Stefano Tacconi, storico portiere della Juventus, giovedì pomeriggio ha fatto capolino a Foligno per un saluto a palazzo comunale. L'ex calciatore sta portando avanti una campagna di sensibilizzazione contro le emissioni di Co2 ed è uno dei tanti testimonials che stanno attraversando l'Italia per il “Green days tour”. Da Claudio Chiappucci a Totò Schillaci, passando per Beppe Braida, Claudia Peroni, Francesco Baccini a Cristina Quaranta, molti i personaggi dello sport e del mondo dello spettacolo che hanno aderito all'iniziativa. Il tour è partito lo scorso tre dicembre a Milano e si concluderà il 22 dicembre in Vaticano, quando la delegazione “green” sarà ricevuta dal Santo Padre. Tutti si spostano attraverso uno scooter ecologico – più che altro una city bike – capace di percorrere fino a 150 chilometri con una ricarica, con un design derivante dall'ingegneria aerospaziale e con una buona potenza. L'iniziativa, portata avanti dall'associazione Diritti Nazionali Associati, prevede un viaggio lungo lo Stivale di 5mila chilometri. “Il tour – spiegano dall'associazione – è un'iniziativa no profit e senza raccolta fondi, che si propone di dimostrare come sia possibile percorrere lunghe distanze su qualsiasi tipologia di strada senza inquinare”. Durante ogni tappa, i personaggi si passeranno il testimone. Tra gli obiettivi, anche quello di sensibilizzare i Comuni ad installare colonnine per ricaricare i mezzi elettrici. Ricevendo Stefano Tacconi, una rappresentanza della giunta comunale ha donato all'ex portiere un ricordo di Foligno. Partita da Ancona, la tappa del 12 gennaio terminerà a Perugia.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento