Foligno e Bevagna, guerra tra eventi: pace fatta?

La Notte Rosa della città della Quintana slitta al 4 luglio: non si sovrapporrà al Mercato delle Gaite

La Notte Rosa

Tra Foligno e Bevagna potrebbe tornare la quiete. Dopo l'appello al buon senso della proloco bevanate per trovare una rapida soluzione in merito alla sovrapposizione degli eventi in programma nelle due città, ovvero tra il Mercato delle Gaite, il nuovo festival Paiper 2015 e la Notte Rosa, si inizia a respirere un'aria più serena. “Che siano antichi dissapori o mancanza di attenzione a cosa succede nella porta accanto – avevano scritto dalla proloco – di fatto è necessario che tra Foligno e Bevagna torni la calma. Che parli il bene delle città e dei cittadini”. E, proprio in virtù di questo, forse la soluzione c’è. A quanto pare, l’associazione Innamorati del Centro sarebbe disposta a far slittare, ancora una volta, la Notte Rosa al 4 luglio, periodo in cui – tra l’altro - ci saranno i saldi. “Quest’anno – dichiara la presidente di Innamorati del Centro, Francesca Cascelli - la definizione della data è stata un po’ difficoltosa”. Infatti l’associazione ne avrebbe richieste diverse al Comune, a partire da quella del 30 maggio, che per lo svolgimento delle elezioni non si è potuta utilizzare, fino all'accavallamento con le Gaite. Su quest’ultima opzione la Cascelli ha dichiarato che “non è stato certo voluto né vuole essere uno sgarro intenzionale agli altri eventi del territorio”. Insomma, nonostante tutto, sembra che la soluzione sia proprio quella di rimandare l’evento della Notte Rosa - che potrebbe anche diventare “saldi in rosa” - al 4 luglio, anche se ciò comporterà la sovrapposizione con il Dancity Festival oltre ad una completa riorganizzazione della manifestazione. “Anche economicamente non è certo uno scherzo – conclude Cascelli – Speriamo che con la collaborazione di tutti il cielo possa essere rosa sopra Foligno”.

Logo rgu.jpg

di Diletta Giannoni

Aggiungi un commento