Foligno, per Natale una stella cometa di 18 metri e luminarie nelle frazioni

Nelle piazze principali installazioni artistiche luminose. Il sindaco Zuccarini: “Grande impegno economico ed organizzativo a beneficio di tutto il territorio”

La presentazione del cartellone di eventi natalizi a Foligno

Sbarcano anche a Foligno le installazioni artistiche luminose che hanno fatto di città come Salerno, solo per citarne una, vere e proprie mete di quello che può essere apostrofato come turismo natalizio. In occasione delle prossime festività, infatti, anche la città della Quintana si addobberà di tutto punto con l’obiettivo di far vivere sempre di più il centro storico, chiamando all’appello non solo i folignati ma anche potenziali turisti.

E la vera novità, come detto, è rappresentata da queste installazioni artistiche luminose che dal 7 dicembre prossimo abbelliranno le principali piazze cittadine. A cominciare da piazza San Domenico, dove verrà posizionata una stella cometa di 18 metri. Mentre piazza Garibaldi accoglierà Babbo Natale ed una renna. Infine, un’enorme palla luminosa accoglierà quanti accederanno al centro storico folignate passando per Porta Romana. La centralissima piazza della Repubblica, invece, come ogni anno avrà l’onere e l’onore di accogliere il maestoso albero.

Alle installazioni si accompagneranno poi le consuete luminarie natalizie, dislocate in tutto il centro storico ma non solo. Per il primo anno infatti, come spiegato dall’assessore al turismo Michela Giuliani, addobberanno anche le frazioni di Sant’Eraclio, Vescia e Colfiorito, alle quali negli anni a venire se ne aggiungeranno altre. L’idea di base è quella di sfruttare al massimo le potenzialità di Foligno e il fascino che da sempre incarna il Natale per aiutare l’economica cittadina. “Il 60 o anche il 70 per cento del fatturato annuo delle attività commerciali - ha sottolineato il presidente di Confcommercio Umbria, Aldo Amoni, tra i soggetti coinvolti per l’organizzazione del Natale folignate - si ha proprio durante queste festività, per cui è fondamentale spingere su iniziative che sappiano attrarre il pubblico”.

Da qui, dunque, l’idea delle installazioni luminose, ma non solo. Messo a punto, infatti, un corposo cartellone di eventi che prenderà il via sabato 30 novembre e che si concluderà - come di consueto - con la “Befana innamorata”, a cura dell’associazione Innamorati del centro, in programma il 6 gennaio in piazza della Repubblica. Nel mezzo tanti appuntamenti di carattere ludico e culturale pensati sia per i bambini che per gli adulti: dalle domeniche al cinema in compagnia del classici della Disney alle performance di artisti sotto il grande albero di Natale di piazza della Repubblica. Ed ancora spettacoli teatrali e concerti, come “Jazzy Christmas”, ossia il concerto di auguri alla città da parte del Comune, come specificato dall’assessore alla cultura Decio Barili.

Ma anche le visite guidate “Foligno segreta”, curate dalla Pro Foligno, alla scoperta del palazzo comunale, del Monastero di Sant’Anna e del Museo Diocesano. E poi le iniziative firmate Caritas come il “Treno della solidarietà” con l’arrivo di un convoglio a vapore alla stazione e il presepe delle Conce, mentre Rasiglia tornerà ad ospitare la sua di natività così come faranno anche le frazioni di Budino e Casale.

Ancora, gli eventi culturali promossi da Coopculture all’interno di palazzo Trinci e lo spettacolo di solidarietà per Norcia all’Auditorium San Domenico con Raul Maiuli e i barzellettieri de “La sai l’ultima”. Infine la musica della Paiper Family per la chiusura di questo 2019 con i Gibson Brothers sul palco il 31 dicembre per dare il benvenuto al 2020, accompagnati da tanti altri artisti.

“Abbiamo deciso di investire molto sul Natale - ha commentato al riguardo il sindaco Stefano Zuccarini - sia in termini economici che organizzativi per offrire ai cittadini un mese di eventi che coinvolgesse tutto il territorio e tante associazioni. Un omaggio a tutta la città - ha proseguito - segno del cambiamento che vogliamo segnare anche su questo fronte. Siamo soddisfatti del risultato e siamo convinti che Foligno possa vivere di turismo e manifestazioni. Per questo - ha concluso - auspichiamo di poter ripetere esperienze di questo tipo anche nel resto nell’anno”.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento