Foligno a settembre sul grande schermo: “Nati due volte” al cinema dopo Cannes

Domenica la pellicola è stata presentata al Marché du Film per la 72esima edizione della prestigiosa rassegna cinematografica. Pirazzoli: “Alla fine applausi e lacrime”

Axen e Troiano (dentro l'auto) durante le riprese folignati di "Nati 2 volte"

Un giorno preciso ancora non c’è, ma il mese quello sì. Ed è settembre. Sarà allora che Foligno approderà sul grande schermo per fare da sfondo alle vicende del quarantenne Maurizio Di Tullio, interpretato da Fabio Troiano, nel film “Nati due volte” del regista Pierluigi Di Lallo e che vede nel cast, tra gli altri, anche Euridice Axen, Marco Palvetti e Francesco Pannofino. Ad annunciarlo è stato il produttore Gianluca Vania Pirazzoli, raggiunto telefonicamente dalla redazione di rgunotizie.it.

“Inizialmente l’uscita del film nelle sale era prevista per il mese di giugno - ha spiegato - ma abbiamo deciso di posticipare tutto a settembre”. La pellicola, dunque, uscirà tra pochi mesi e il primo luogo in cui verrà proiettata, prima dell’uscita nelle sale, sarà proprio a Foligno.

Intanto la scorsa domenica “Nati due volte” è stato presentato al Marchè du Film di Cannes durante la 72esima edizione della prestigiosa rassegna cinematografica. “Lo abbiamo presentato ad un pubblico internazionale - ha spiegato Pirazzoli - che lo ha molto apprezzato e che lo ha salutato tra gli applausi e le lacrime”. Il produttore di “Nati due volte” si dice, dunque, molto soddisfatto del lavoro fatto.

Un lavoro di squadra che accende i riflettori su una “fotografia ben fatta” ha commentato, firmata da Claudio Zamarion, e su musiche realizzate da Pinuccio Pirazzoli che rappresentano, ha sottolineato, “un valore aggiunto”. Il tutto, insieme ad un cast che ne ha riportato “un’interpretazione molto bella”, ha proseguito, a cominciare dallo stesso Troiano. "Una pellicola - ha aggiunto Pirazzoli - magistralmente diretta da Pierluigi Di Lallo che, dopo il film "Ambo", ha saputo valorizzare al massimo un tema sociale. Un film con pochi effetti speciali, ma con tante emozioni”.

Tutto sembra filare secondo i piani, dunque, ed anche le polemiche scoppiate negli scorsi mesi sul fronte pagamenti sono ormai un ricordo. “Purtroppo ci è venuta meno una parte dei soldi previsti dal budget iniziale - ha spiegato - per cui abbiamo dovuto recuperare in corsa, ma la ‘falla’ è ormai quasi del tutto chiusa, anche perchè in caso contrario non potremmo vendere il film e quindi farlo arrivare nelle sale”.

E per il futuro? Pirazzoli non esclude un nuovo film a Foligno, prima però vuole il placet dei cittadini. “Saranno i folignati, dopo aver visto questo film a dire se sono stati ben rappresentati - ha concluso - e se ci vorranno ancora in città”.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento