Foligno, studenti al lavoro per salvare una società in fallimento

Prova di gestione aziendale per 92 ragazzi che hanno partecipato alla Washington Business Week. Venerdì 16 giugno la premiazione dei vincitori

I vincitori della seconda edizione della Washington Business Week Foligno

Una settimana di tempo per mettere a punto un piano industriale e cercare di salvare una società in fallimento. E’ la prova che hanno dovuto sostenere gli studenti che hanno partecipato alla seconda edizione della Washington Business Week Foligno. Patrocinato da Regione Umbria, Provincia di Perugia, Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria e Comune di Foligno, il progetto ha coinvolto ben 92 ragazzi, gli alunni più meritevoli dei licei e degli istituti ad indirizzo economico di Foligno, Spoleto e Cascia. In prima linea anche nove Company Advisor, professionisti provenienti dal mondo delle aziende del territorio e non, tra le quali Umbra Cuscinetti S.p.a., il Gruppo Urbani, Comear, Umbra Cuscinetti Inc. (USA) e Talyst (USA). Durante la settimana in cui si è svolto il progetto, i giovanissimi hanno partecipato a varie attività ed assistito ad importanti interventi formativi su diverse tematiche di business, come quelli tenuti da Pietro Borroni, direttore commerciale del Gruppo Urbani, o da Andrea Pizzarulli e Antonio Baldaccini, rispettivamente Ceo Civitanavi System e UmbraCuscinetti S.p.a.. Un’esperienza che i ragazzi hanno vissuto con grande entusiasmo e che si è contraddistinta per l’enorme successo riscosso. A chiuderla è stata la cerimonia di premiazione che si è tenuta venerdì 16 giugno nella sede dell’Istituto tecnico economico “Scarpellini” di Foligno alla presenza di diversi rappresentanti delle aziende sponsor, del vicesindaco ed assessore all’istruzione Rita Barbetti e dei dirigenti delle scuole coinvolte nel progetto. Ora l’appuntamento è per il 3 luglio prossimo, quando la Business Week approderà a Perugia.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento