Foligno, il vescovo ridisegna la geografia di alcune parrocchie

Con l'inizio del nuovo anno, monsignor Sigismondi ha provveduto a rinnovare la composizione del Consiglio presbiterale e degli Affari economici. Nasce una nuova Unità pastorale

Mons. Gualtiero Sigismondi (foto Vissani)

Il nuovo anno porta alcune novità all'interno della Diocesi di Foligno. Con alcuni provvedimenti delle scorse ore, il vescovo Gualtiero Sigismondi ha rinnovato la composizione di alcuni importanti organi in seno al vescovado, insieme alla ridefinizione della geografia di alcune parrocchie. Partendo proprio da quest'ultime, dall'inizio dell'anno la parrocchia del Sacro Cuore racchiuderà in sé il territorio un tempo della parrocchia di San Lorenzo in Colle San Lorenzo, unita nel 1986 a quella del Buon Pastore e trasferita nel 1989 a quella di San Biagio in Pale. Con la fine del 2019, la parrocchia del Buon Pastore, già priva di territorio, è stata estinta, devolvendone l'intero patrimonio alla parrocchia del Sacro Cuore. Il 4 gennaio, monsignor Gualtiero Sigismondi ha istituito la nuova Unità Pastorale “Beato Pietro Crisci”, comprendente le parrocchie di San Francesco, Maria Santissima Immacolata e Santa Maria Infraportas. Dal 1° gennaio di quest'anno, il vescovo ha nominato don Marcello Sorbelli cappellano delle strutture Casa Serena (ex Onpi) di Sant’Eraclio e della Santo Stefano (vecchio ospedale). Tornando invece al rinnovo degli organi della Diocesi, il presule ha provveduto a rinnovare la composizione, per il quinquennio 2020/2024, del Consiglio presbiterale dicoesano, del Collegio dei consultori e del Consiglio diocesano per gli Affari economici. Il Consiglio presbiterale è così composto: membri di diritto monsignor Giovanni Nizzi (vicario generale) e monsignor Luigi Filippucci (rappresentante dell’Istituto diocesano per il sostentamento del clero); eletti dall’Assemblea del clero fratel Paolo Maria Barducci JC, don Carlo Maccari, don Simone Marchi, padre Andrea Martinelli CSS e don Antonio Ronchetti; rappresentanti delle zone pastorali don Gianluca Antonelli (Valle del Menotre – Montagna), don Cristian Bogdan (Campagna), don Luigi Bonollo (Valle del Topino), don Diego Casini (Spello) e don Giovanni Zampa (Città); designati dal vescovo invece, padre Antonio Fierro SCI e padre Alessandro Pretini OFM conventuali. I membri del Collegio dei consultori sono: don Gianluca Antonelli, fratel Paolo Maria Barducci JC, don Luigi Bonollo, monsignor Luigi Filippucci, monsignor Giovanni Nizzi, padre Alessandro Pretini OFM conventuali e don Antonio Ronchetti. Il Consiglio diocesano per gli Affari economici è formato dai seguenti membri: di diritto monsignor Giovanni Nizzi (Vicario generale) e monsignor Giuseppe Bertini (Presidente Idsc); eletti dall’Assemblea del clero don Diego Casini, monsignor Luigi Filippucci e don Giovanni Zampa; designati dal vescovo monsignor Paolo Aquilini (legale rappresentante del Seminario vescovile), l'ingegner Marco Cairoli, il dottor Maurizio Cipolloni e l'avvocato Carlo Micheli. Il vescovo ha nominato revisori dei conti la dottoressa Emanuela Baroni e il dottor Paolo Vitali.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento