Giovanni Malagò a Foligno: "sono un uomo al servizio dello sport"

Intervista di Radio Gente Umbra al numero uno del Coni. Nella cerimonia di oggi pomeriggio il presidente ha ricevuto il premio "I Primi d'Italia"

Giovanni Malagò ai microfoni di Radio Gente Umbra

“Non voglio essere il primo dello sport italiano, ma una persona che si mette a disposizione di questo mondo”. Con queste parole oggi pomeriggio il presidente del Coni Giovanni Malagò ha ricevuto a Foligno il premio “I Primi d'Italia” che ogni anno, all'interno dell'omonima manifestazione, premia un personaggio di spicco della Nazione. Per la prima volta in sedici anni è stato un uomo dello sport a ricevere questo riconoscimento, consegnato da Aldo Amoni, presidente di Confcommercio Umbria che nel suo intervento ha voluto ricordare Roberto Prosperi, presidente di Epta scomparso tragicamente pochi giorni fa. Alla cerimonia di premiazione c'erano davvero tutti: dal sindaco di Foligno Nando Mismetti all'onorevole Luciano Rossi, presidente della Federazione Italiana di Tiro a Volo. Senza dimenticare che negli scranni della sala del Consiglio comunale c'erano numerosi dirigenti sportivi del territorio come presidenti di società e dirigenti federali come Domenico Ignozza. Ed è proprio ad Ignozza che è andato un particolare saluto da parte di Malagò, che ha ricordato come il presidente regionale del Coni ha sempre sostenuto la candidatura del numero uno dello sport italiano. Lodate anche le strutture impiantistiche di Foligno. Nel corso della cerimonia, il presidente Luciano Rossi ha annunciato che Foligno sarà la sede del prossimo campionato europeo della categoria "Compak Sporting" di tiro a volo.

In fondo all'articolo l'intervista a Giovanni Malagò e la photogallery della giornata

 

 

 

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Contributi audio: 

Aggiungi un commento