Guasto al sistema di adduzione e Foligno si sveglia senz’acqua

Nella notte tra domenica e lunedì si sono verificate alcune anomalie di funzionamento della rete di distribuzione che hanno reso necessario l’intervento dei tecnici della Vus

Un rubinetto dell'acqua

Rubinetti a secco nella prima mattinata di lunedì 17 gennaio a Foligno. In tanti nelle prime ore della giornata hanno segnalato la mancanza di acqua nelle proprie abitazioni. È bastato poco perché sui social si rincorressero le voci del disservizio, registrato in diverse parti del territorio comunale. Da viale Ancona a viale Firenze, dal quartiere di Prato Smeraldo a Borroni e fino ad arrivare a Pontecentesimo, sono stati numerosi i cittadini che si sono interrogati su cosa stesse accadendo in città, lamentando chi la completa assenza di acqua, chi una netta diminuzione del flusso e l’impossibilità di utilizzare l’acqua calda.

A chiarire i motivi del disservizio è stata la stessa Valle Umbra Servizi, che gestisce il sistema idrico. In una nota, infatti, la partecipata ha spiegato come l’assenza di acqua registrata nella mattinata di lunedì sia da ricondurre ad un guasto che, nella notte, ha interessato il sistema di adduzione. In particolare si sarebbero verificate delle anomalie di funzionamento della rete di distribuzione a servizio del comune di Foligno che hanno comportato la “disalimentazione delle utenze”. Anomalie che hanno reso necessario l’intervento dei tecnici. Secondo quanto reso noto dalla Vus, i lavori di riparazione si sono già conclusi e sono ora in corso le operazioni di ripristino del normale funzionamento delle rete, che dovrebbe avvenire - sottolineano dalla Valle Umbra Servizi - nel corso del primo pomeriggio.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento