La Francescana in bici da Assisi a Roma per donare al Papa una maglia speciale

Partita dalla cappella di Gino Bartali con la benedizione del vescovo Sorrentino, la delegazione ha partecipato all’udienza di mercoledì. Radi: “Emozione grandissima”

Il Papa riceve la maglia de La Francescana

“Ma è per me?”, lo ha domandato Papa Francesco quando ha ricevuto in dono una maglia speciale de “La Francescana”. A consegnagliela personalmente è stata proprio una delegazione dell’associazione folignate in occasione dell’udienza generale di martedì 6 ottobre a Roma. Una delegazione capitanata dal presidente Luca Radi che, come da lui stesso raccontato a Rgunotizie, “è partita il 4 ottobre, giorno di San Francesco, dalla cappella del Vescovato di Assisi che fu di Gino Bartali”. Prima della partenza e alla presenza di Gioia Bartali, è stata anche timbrata al Santuario della Spogliazione la pergamena come pellegrini di pace sui passi di San Francesco e dell’indimenticabile ciclista. “È proprio da Assisi – ricorda a tal proposito Radi – che Bartali partiva per Roma con documenti falsificati, nascosti nella canna della bicicletta, che hanno permesso di salvare oltre ottocento ebrei”. Ed è pedalando come l’eterno Bartali, dunque, e dopo aver ricevuto la Benedizione dal vescovo monsignor Domenico Sorrentino, che il gruppo di ciclisti è giunto fin nella capitale. Un viaggio, quello della maglia da consegnare a Papa Francesco e della pergamena, lungo la Fascia Olivata, toccando Foligno, Spoleto, le Cascate delle Marmore, Narni ed attraverso, poi, campagne e borghi laziali. “L’idea – racconta quindi il numero uno dell’associazione – è nata per dare un significato ancor più profondo all’andare in bici, soprattutto – aggiunge – quando lo si fa in nome di una manifestazione, La Francescana appunto, che richiama il Poverello d’Assisi”. Sempre Radi spiega come “la maglia fosse stata immaginata soltanto per il Pontefice, realizzata con lo stemma papale ed invertendo i classici colori così fa far dominare il bianco”. Il presidente, che ricorda anche come nel corso dell’appuntamento l’associazione di Foligno sia stata prima salutata e poi ringraziata, riassume l’incontro con il Papa con le parole “emozione grandissima”.

Un’emozione grande tanto per lui che per gli altri membri della delegazione, ossia Giada Bollati, Pamela Micanti, Daniela Fabbriccini, Simone Clementi, Daniele Clementi, Enrico Roberto Carrara, Alfredo Molendi, Michela Magrini, Luigi Calce, Roberto Bordoni, Luciano Angelini, Moreno Petrini, Nadia Rocchi, Rosa Francioni e Sabrina Massa.

LA PERGAMENA - Nella pergamena che, insieme alla maglietta, è stata donata al Papa c’era invece scritto: “Siamo La Francescana, viviamo nei luoghi che ispirarono Il Cantico delle Creature, l'antica poesia nata nel 1224 in questa terra, dedicata alla natura e alla bellezza del creato. Andiamo in bicicletta sulle colline, nelle campagne e tra i borghi che videro la nascita di questi versi ineguagliabili. Pensiamo che ognuno di noi debba lavorare quotidianamente per la custodia del creato, per tornare alla natura e che a cavallo di una bicicletta sia un bel modo per farlo. Siamo solo una goccia d'acqua, ma nella goccia c'è la forza del tutto. Siamo certi che un giorno saremo fiume”.

Il vescovo Sorrentino insieme al gruppo de La Francescana in partenza per Roma

 

Logo rgu.jpg

di Matteo Castellano

Aggiungi un commento