La Quintana prende il volo: accordo di co-marketing con l'aeroporto di Perugia

All'interno del "San Francesco d'Assisi" finirà il materiale promozionale della rievocazione folignate. Al vaglio anche altre iniziative a ridosso delle giostre di giungo e settembre

Ernesto Cesaretti e Domenico Metelli

La Quintana è pronta per spiccare il volo. L'Ente Giostra ha messo nero su bianco un accordo di co-marketing con l'aeroporto internazionale dell'Umbria, il “San Francesco d'Assisi” di Perugia.Lo scalo regionale, porta dell’Umbria per l’Europa, ha scelto la Quintana di Foligno come biglietto da visita della regione per i passeggeri che transitano attraverso lo scalo. L’accordo, fortemente voluto dal presidente dell’Ente Giostra Domenico Metelli e dal presidente della Sase Ernesto Cesaretti, prevede tutta una serie di attività rivolte alla promozione della manifestazione nei confronti dei passeggeri in transito per l'aeroporto dell'Umbria. In particolare, è stata concordata la presenza di materiale dedicato alla Quintana nella zona degli arrivi (roll-up e presentazione nei monitor), da aggiungere alla campagna virtuale con banner e foto nelle principali pagine interne del sito e nelle pagine ufficiali di Facebook e Instagram dell’aeroporto. Allo stesso tempo all’interno del Quintana Point sarà allestito uno spazio di promozione turistica per lo scalo regionale. Inoltre sono allo studio ulteriori iniziative promozionali da realizzarsi nei giorni immediatamente precedenti le giostre del 2019, che si svilupperanno all’interno dell’area aeroportuale “San Francesco d’Assisi”. “Grande la soddisfazione del presidente dell’Ente Giostra Domenico Metelli – si legge in una nota di palazzo Candiotti - per un accordo che pone, ancora una volta, la Giostra della Quintana di Foligno, grazie anche all’importanza del partner, come rappresentante d’eccellenza della regione Umbria”. L’accordo di partnership con l’aeroporto internazionale dell’Umbria va ad integrare una serie di progettuali operazioni di co-marketing che sta realizzando il nuovo direttivo per il 2019.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento