Le Gaite si aprono nel segno dell'amore: "Rispetto e lealtà per il bene della città"

Dalla Gaita Santa Maria un messaggio distensivo dopo le polemiche dello scorso anno. Per il Convito di piazza Silvestri uno spettacolo unico con rapaci in volo e pietanze medievali

Il Convito Medievale della Santa Maria

Il Mercato delle Gaite è ufficialmente iniziato. Avvio in grande stile per la manifestazione bevanate, che ha aperto i battenti con il consueto Convito medievale. Ed il primo colpo di scena è arrivato proprio in apertura di manifestazione. Inutile nascondere che tra le quattro Gaite, quelli passati, sono stati mesi ricchi di tensioni. Attriti scaturiti dal contestato esito dello scorso anno e che anche nei mesi invernali hanno portato a momenti di scontro. Qualcosa però potrebbe essere cambiato, o almeno questa è la speranza della Gaita Santa Maria, organizzatrice del Convito di sabato sera. Proprio al termine del banchetto, il console della Santa Maria ha preso la parola, invitando tutti a fare un passo indietro per tornare a collaborare. “Il tema di questa sera – ha esordito Properzi – era l'amore. Inutile nascondere che al giorno d'oggi c'è sempre più bisogno d'amore e anche le Gaite non sono da meno. Rispetto e lealtà, queste parole ci devono contraddistinguere – ha proseguito – siamo rivali, ma non possiamo permetterci di essere nemici, perché abbiamo delle responsabilità nei confronti della manifestazione e della città”. Insomma, l'ascia di guerra sembra essere sepolta. In avvio di cerimonia a prendere la parola era stato il sindaco di Bevagna, Annarita Falsacappa: “Le porte sono aperte – ha detto – ora è l'inizio della pace di Fiera: la città e le Gaite formano un binomio vincente”. Alla “prima” da podestà Claudio Cecconi: “Grazie a tutti coloro che hanno lavorato per la riuscita di questa serata e di quelle che verranno – ha sottolineato – siamo solo all'inizio e speriamo che tutto vada per il meglio”. La serata, attraverso il tema “Raccontar d'amore”, è stata condita dalle prelibate pietanze dell'epoca. Il tutto con musiche, danze e siparietti che hanno intrattenuto una piazza Silvestri gremita di commensali. Alla bravura degli attori andati in scena, tra cui Loretta Bonamente e Mirko Peruzzi, si è aggiunto anche lo strepitoso spettacolo della Falconeria Freddy, che ha fatto girare per i tavoli uno splendido esemplare di falco insieme ad un'aquila, un barbagianni e un gufo reale.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento