Luca Innocenzi trionfa a Servigliano: sua la Giostra dell’Anello 2020

Il cavaliere folignate si è imposto sugli avversari regalando la vittoria a Porta Santo Spirito. Dietro di lui, Melosso, Gubbini, Zannori e Chicchini

Luca Innocenzi vittorioso a Servigliano (foto d'archivio)

Luca Innocenzi conquista il Campo de li giochi di Servigliano e regala la vittoria a Porta Santo Spirito. In sella a Solo Amici, domenica 16 agosto il cavaliere folignate ha infatti trionfato, aggiudicandosi l’edizione 2020 della Giostra dell’Anello. Un bis per Innocenzi, che ne era uscito vincitore già nel 2019.

Primo in classifica con 1.830 punti, si è lasciato alle spalle gli avversari, a cominciare da Lorenzo Melosso, arrivato secondo con un punteggio di 1.785. Al terzo gradino del podio un altro folignate: si tratta di Massimo Gubbini che ha toccato quota 1.760. A chiudere la classifica, Mattia Zannori con 1.370 punti e Pierluigi Chicchini con 1.024.

“Siamo riusciti ad ottenere il massimo risultato - ha commentato Luca Innocenzi, a margine della tenzone cavalleresca -, per cui siamo felici. Dedico questa vittoria a tutto il rione Porta Santo Spirito, ma in assoluto a Stefano Cruciani che purtroppo non c’è più. Il mio abbraccio va al papà Piero, a cui io devo tanto”.

Portata a casa la vittoria del torneo cavalleresco di Castel Clementino, ora l’attenzione è tutta per la Giostra della Quintana che si disputerà il 13 settembre prossimo. L’ultima vittoria a Foligno di Luca Innocenzi, lo ricordiamo, è quella del 6 ottobre scorso, in occasione della Quintana della solidarietà, terza e ultima Giostra messa in cartellone per il 2019.

Quest’anno, com’è ormai noto invece, si disputerà solo una tenzone, quella di metà settembre appunto, a causa del Covid-19. Un migliaio, al momento, gli spettatori che potranno accedere al Campo de li giochi di via Nazario Sauro per seguire dal vivo la Giostra, mentre - come anticipato negli scorsi giorni - l’Ente di palazzo Candiotti è al lavoro per una diretta televisiva nazionale.

Qualche spiraglio in più, in termini di presenze, potrebbe comunque arrivare su decisione del prefetto Armando Gradone e della presidente della Regione, Donatella Tesei. È in programma in questi giorni infatti, così come annunciato dal presidente Metelli, un vertice a Perugia per discutere le modalità di gestione ed accesso in vista della Quintana del 13 settembre prossimo.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento