I Melancholia si confermano la band rivelazione di X-Factor

Nell'ultima puntata del talent giudici in piedi ad applaudire il terzo "live" del gruppo folignate, andato in scena con la cover "Grounds" degli Idles. Agnelli: "Carismatici e versatili"

I Melancholia a X-Factor

Al terzo “Live” di X-Factor 2020 i Melancholia si confermano testa di serie del programma. A dirlo sono i giudici, ormai da settimane, il pubblico, che da tre ha iniziato ad esprimere il proprio voto, e le piattaforme web, dove le performance del gruppo folignate stanno esplodendo. Ma andiamo per ordine. Al live show numero tre di X-Factor, in scena giovedì 12 novembre, la giovane band della città della Quintana ha portato sul palco della Sky Wifi Arena di Rho la cover “Grounds” degli Idles. L’esibizione è terminata con i giudici in piedi ad applaudire Benedetta Alesssi, Filippo Petruccioli e Fabio Azzarelli. Un segnale eloquente che ha subito suggerito come, anche questa volta, i Melancholia avessero fatto centro.

“Siete troppo forti e avete spaccato”, ha commentato Emma Marrone che poi ha parlato della frontwoman Benedetta come di un catalizzatore di attenzione. Sul magnetismo della voce del gruppo, d’accordissimo anche Mika, che le ha riconosciuto una “presenza sul palco pazzesca”. Hell Raton ha invece confessato di essere ipnotizzato ogni volta che i folignati si esibiscono sul palco. “Avete preso un brano che avrebbe potuto essere anacronistico per voi – ha poi aggiunto – e lo avete reso vostro”. Ma le parole più incoraggianti sono arrivate proprio dal giudice che segue i Melancholia, Manuel Agnelli. È lui che, senza troppi giri di parole, ha spiegato come siano la cosa più avanti che ci sia nella trasmissione e che ci sia stata da anni nella trasmissione stessa. “Con loro – ha proseguito il frontman degli Afterhours – ci possiamo permettere qualsiasi cosa senza forzature, sono dotatissimi, carismatici e super versatili”.

Durante la terza puntata dei “Live”, Foligno deve aver fatto nuovamente il tifo per i Melancholia che, intanto, sbancano anche su You Tube. A dirlo sono i numeri delle visualizzazioni delle loro performance. In particolare, il loro inedito “Leon” ha raccolto circa 700mila clic in due settimane, con il videoclip della versione acustica che ha superato quota 250mila views in poco più di sette giorni.

Logo rgu.jpg

di Matteo Castellano

Aggiungi un commento