Oltre 450 atlete da tutta Italia: a Foligno un altro weekend di ginnastica ritmica

Dopo la terza prova del campionato di serie C, al Palapaternesi arrivano le ginnaste dell'Asi grazie alla sinergia tra il Comune ad alcune strutture ricettive della città

Presentazione delle gare di ginnastica ritmica dell'Asi Consfport

Foligno si prepara ad ospitare un altro importante evento di ginnastica ritmica. Nel fine settimana a cavallo tra novembre e dicembre nella città della Quintana erano arrivate le atlete del Centro Italia per partecipare alla terza prova del campionato di serie C. Nel weekend che sta per arrivare invece, il Palapaternesi sarà affollato dalle ginnaste dell'Asi, ovvero l'Associazioni sportive sociali italiane, un ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni. Così come per l'evento degli scorsi giorni, arriverà il prezioso supporto anche della società Fulginium 1973. “Chiudiamo con il botto l'anno di Città europea dello sport – dichiara Enrico Tortolini, consigliere comunale con delega allo sport -. Quello in programma è uno degli ultimi eventi di questo 2018, poi il 16 dicembre toccherà alle due ruote con una competizione al ciclodromo di Corvia”. Dal 7 al 9 dicembre al Palapaternesi arriveranno quindi oltre 450 ginnaste provenienti da tutta Italia. Previsto l'arrivo di 30 associazioni, che rappresenteranno Trentino, Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Lazio e Sicilia. “Il campionato – spiega Milena Brozzi, direttrice tecnica per l'Umbria di Asi Confsport – si svolge su categorie e attività diverse. Si inizia venerdì pomeriggio, mentre le premiazioni dell'ultimo giorno saranno il frutto del risultato di differenti prove”. La realtà del presidente Paolo Borroni porterà a Foligno atlete di tutte le età, dalle giovanissime alle master. “Abbiamo fatto un grande sforzo per inserire questo evento in un calendario già definito – afferma Giovanni Patriarchi, assessore allo sviluppo economico -. E' importante sottolineare la collaborazione che c'è stata tra il pubblico ed i privati, visto che alcune strutture ricettive della città hanno voluto fortemente sostenere l'iniziativa che avrà ricadute economiche certe”.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento