Prato Smeraldo, alla “Mameli” operative le telecamere. A breve modifiche alla viabilità

Gli occhi elettronici saranno presto attivi anche nell'adiacente struttura che ospita la scuola materna e l'asilo nido. L'assessore Angeli: “Rispettati gli impegni”

Graziano Angeli controlla le telecamere di Prato Smeraldo

La scuola “Mameli” ha finalmente le sue telecamere anti-vandalo. L'amministrazione comunale folignate ha finalmente completato gli interventi inerenti al sistema di videosorveglianza, che permetterà ora di tenere sotto controllo l'area circostante la scuola elementare del quartiere di Prato Smeraldo, troppo spesso soggetta ad attiva vandalici e furti. Dopo la “Mameli”, tra qualche giorno i lavori d'installazione delle telecamere riguarderanno anche il vicino edificio che ospita la scuola materna e l'asilo nido. “Questo intervento, unitamente al ripristino dell'impianto di illuminazione già completato presso la piastra polivalente – spiega Graziano Angeli, assessore comunale ai lavori pubblici – consentirà di monitorare scrupolosamente sia la zona scolastica che l'area circostante del parco”. Il quartiere di Prato Smeraldo da diversi mesi è sotto stretta osservazione da parte dell'amministrazione comunale, visto che sono diversi ed annosi i problemi sollevati dai residenti. A farsene carico è stato anche il consigliere comunale del Partito democratico, Vincenzo Falasca. Altra tematica è quella legata alla viabilità, con via Trinci che subirà le principali modifiche di una nuova circolazione momentaneamente sperimentale. “E' stata completata l'ordinanza relativa alla variazione di viabilità e a breve sarà attuata – commenta a questo proposito Graziano Angeli -. L'amministrazione comunale ha inoltre avviato le procedure di gara per gli interventi di asfaltatura che saranno realizzati a marzo. Stiamo onorando tutti gli impegni che ci siamo assunti nel corso dell'assemblea pubblica dello scorso aprile – conclude Angeli -. Un ringraziamento al consigliere comunale Vincenzo Falasca per la preziosa collaborazione ed ai cittadini di questo popoloso quartiere per la loro partecipazione”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento