"Primi d'Italia" al via: domani a Foligno anche Malagò

Quattro giorni tutti da gustare nel centro storico di Foligno con ottanta chef, quattordici villaggi del gusto e tanti eventi

L'edizione 2014 de "I Primi d'Italia"

Meno ventiquattro ore alla sedicesima edizione dei Primi d'Italia. L'evento più atteso dal grande pubblico dei gourmet e da tutti gli appassionati dei primi piatti aprirà infatti il sipario nella giornata di domani con una serie di appuntamenti assolutamente da non perdere e con ospiti d'eccellenza. La sedicesima edizione della kermesse dedicata ai primi piatti sarà all'insegna dello slogan “make pasta not war”, con chiaro riferimento alla lotta contro qualsiasi tipo di discriminazione e violenza. Quattro giorni in compagnia del buon mangiare e del divertimento per un evento che richiamerà in totale nella città della Quintana ben 80 chef, un circuito degustativo non stop di 14 villaggi per un totale di 500 ricette tutte da assaggiare. Già da quest'oggi il centro storico cittadino è in fermento, con gli addetti ai lavori che stanno sistemando gli ultimi particolari. Numerose anche le persone che hanno scelto di visitare Foligno con qualche ora di anticipo. Non è difficile infatti imbattersi in curiosi e visitatori arrivati già in queste ore. Gli albergatori già si dicono soddisfatti visto che le prenotazioni sono in linea con lo scorso anno, quando a Foligno arrivarono 190mila persone. Come detto si partirà domani con un programma d'eventi gà bello ricco. Dalle 10 alle 14 Cristina Bowerman terrà una lezione di cucina “Da Cerignola a San Francisco e ritorno”, per poi alle 17 ritornare sul palco che diventerà una cucina a cielo aperto in via Largo Carducci per un cooking show. Protagonista di un secondo cooking show, alle 21, anche Mauro Uliassi. e alle 22 direttamente da Colorado, una Cabaret Show firmato Alessandro Serra. Alle 18, all'Auditorium Santa Caterina, i Risotti Mantovani presenteranno “Discorsi di riso” e, alle 19, “Food e Shoot” con Social Drop per seguire la cucina digitale dei Food Blogger. Sempre alle 19, spostandosi però all'Auditorium San Domenico, Aliveris svelerà i segreti della buona pasta nella dimostrazione “Benessere senza confini”. E mentre Foligno si prepara alla prima giornata del festival dedicato ai primi più attesi d'Italia, la Confcommercio di Foligno invita le attività economiche e commerciali del centro storico a partecipare al contest “Impasta la vetrina”: i commercianti dovranno allestire con pasta di ogni tipo e colore e con strumenti dedicati ai primi piatti le proprie vetrine, che verrano prima giudicate nel corso del Festival e poi premiate domenica 28 settembre, alle 17 in Via Largo Carducci. Confcommercio chiede inoltre a tutti i commercianti del centro a rimanere aperti oltre il normale orario così da accogliere al meglio i tanti visitatori che arriveranno; in particolare l'invito è restare aperti sabato 27 Settembre sino a mezzanotte. Il count down è ufficialmente iniziato.

Logo rgu.jpg

di Viola Minelli

Aggiungi un commento