Psicologi per i popoli, nuovo direttivo umbro: la guida a Daniele Ramazzotti

Rinnovati i vertici dell’organizzazione che opera in maniera volontaria all’interno delle comunità colpite da catastrofi e calamità naturali come la Valnerina post 2016

Il nuovo direttivo di Psicologi per i popoli dell'Umbria

L’Associazione regionale psicologi per i popoli sezione Umbria riparte con un’amministrazione completamente nuova. Nata nel giugno del 2016, è entrata subito in azione dopo il terremoto che ha colpito in particolar modo la Valnerina. Ed ora, a distanza di tre anni ha rinnovato i suoi vertici. Nuovo presidente Daniele Ramazzotti, subentrato a Maria Teresa Laurenti, mentre la vicepresidenza è passata da Simone Casucci a Giada Fiorenti. Tesoriera, invece, Elisa Ucciolini. Prosegue, dunque, l’impegno sociale dell’associazione, in prima fila soprattutto in contesti particolarmente sensibili, come quelli caratterizzati da catastrofi che possono minare l’equilibrio sociale di una comunità. In concreto, dunque, la realtà oggi guidata dal presidente Ramazzotti si occupa di pianificare e realizzare interventi rivolti alle vittime dirette e indirette delle calamità: dalle popolazioni colpite ai soccorritori e fino ad arrivare a tutte quelle organizzazioni che prestano il loro sostegno e supporto. In questo modo si cerca di ristabilire il funzionamento psicologico e sociale delle persone e delle comunità, limitando il sorgere di problemi e difficoltà psicologiche. Insomma, un lavoro complesso che richiede modalità e strumenti vari a seconda della quantità di tempo trascorso dall’evento, dal luogo di intervento e dall’identità e le caratteristiche dei destinatari. Ai volontari dell’associazione, inoltre, è richiesta una formazione professionale di base, un percorso formativo articolato in tre aree: quella relativa al contesto emergenziale; quella dedicata alle strategie e tecniche degli interventi psicologici in emergenza; ed infine all’appartenenza associativa, che mira a sviluppare il senso di appartenenza, appunto, e di assunzione di responsabilità all’interno della Federazione.

Logo rgu.jpg

di Nathan Apolo

Aggiungi un commento