Quintana, Alessandro Candelori è ufficialmente il portacolori del Giotti

Accordo pluriennale con il fantino classe ’92 che vestirà i panni dell’Animoso fino al 2022. Il priore Doni: “A convincerci determinazione, dedizione e talento”

Alessandro Candelori

Dopo averlo annunciato nelle scorse settimane, il Rione Giotti ha ufficialmente ratificato l’ingaggio di Alessandro Candelori. Il fantino di San Gemini, classe 1992, vestirà i panni dell’Animoso fino al 2022. Un progetto di lunga durata, dunque, quello su cui punta il rione di piazza Faloci e che si è concretizzato nella seduta del consiglio rionale che si è tenuta martedì sera. Dopo aver vinto la Giostra degli esordienti di Foligno, quindi, Alessandro Candelori torna da protagonista.

“Ci hanno subito convinto la determinazione e la dedizione, oltre che il talento – ha detto il priore Alfredo Doni –. Alessandro - ha proseguito - è giovane ma per lui parlano i risultati ottenuti su tante piazze importanti. Contiamo su di lui e sul feeling nato con i ragazzi e i tecnici della nostra scuderia che - ha concluso Doni -, dal 2000 ad oggi, ci ha regalato ben 10 vittorie”.

Contemporaneamente al benvenuto a Candelori, il consiglio rionale ha però voluto ringraziare anche Stefano Antonelli, per il contributo dato dal portacolori del Giotti delle ultime due giostre. “Siamo veramente felici che Stefano abbia deciso di rimanere nella nostra scuderia – ha dichiarato a questo proposito il priore – aiutandoci nel lavoro di preparazione dei nostri cavalli. È un ragazzo dalle importanti doti di fantino e, in primo luogo, umane. E la sua scelta, apprezzata da tutti - ha concluso Doni -, lo dimostra”.

Messo nero su bianco l’ingaggio di Candelori, ora però il rione di piazza Faloci si prepara a festeggiarlo. Il prossimo 9 febbraio, infatti, si terrà la “Festa dell’Animoso”. Un evento - spiegano dal rione - dal doppio valore simbolico che servirà a presentare a tutti i rionali sia le lance di Marcello Formica, primo Animoso vittorioso nel 1963 al Campo de li Giochi, donate al Museo Rionale Societas Juctorum dalla famiglia Formica, che il nuovo cavaliere, al quale il popolo di piazza Faloci riserverà il più caloroso degli abbracci. 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento