Quintana, un premio in memoria di "Slim" per la migliore scuderia di Giostra

Il riconoscimento speciale, voluto da Mirko Valentini per ricordare papà Roberto, è un vero e proprio palio ed andrà ai professionisti che si occupano del cavallo che vincerà domenica

L'opera realizzata da Massimo Botti per il premio "Roberto Valentini"

“Un altro premio speciale per ricordare una figura altrettanto speciale legata indissolubilmente alla storia della Quintana di Foligno”. Usa queste parole l’Ente Giostra per annunciare l’istituzione del premio “Roberto Valentini”, che andrà alla scuderia proprietaria del cavallo che vincerà la Giostra al Campo de li Giochi di domenica 18 settembre. Un riconoscimento che sarà quindi consegnato “a chi si occupa con grande amore e passione – sottolineano da palazzo Candiotti – dei cavalli, veri protagonisti della nostra Festa”. È stato il figlio di Roberto, l’ex cavaliere di Giostra Mirko Valentini, a voler onorare la memoria del padre recentemente scomparso. Roberto Valentini, appunto, che ha bisogno di ben poche presentazioni. È stato lui, tra le altre cose, a guidare, insieme ad Otello Margasini, una delle scuderie più vincenti della Quintana di Foligno, segnando, con i loro successi, più di trent’anni di storia della Giostra. E il premio a lui dedicato, nel dettaglio, è costituito da un vero e proprio “palio” realizzato dall’artista folignate Massimo Botti. Un’opera attraverso cui il pittore ha cercato di interpretare la simbiosi tra l’uomo e il cavallo, “rendendo immortale il ricordo di una leggenda dei cavalli… Slim…”. Il riconoscimento sarà consegnato durante la cerimonia ufficiale delle premiazioni, per poi essere rimesso in palio per la prossima Giostra di giugno. Prevista infine l’assegnazione definitiva del “palio” alla scuderia che per prima se lo aggiudicherà per tre volte.

Ma intanto a Foligno sale l’attesa per la singolar tenzone, in agenda, come detto, domenica 18 settembre alle 15 al “Marcello Formica e Paolo Giusti”. Giostra della Rivincita che sarà preceduta, sabato 17 settembre, dal corteo delle rappresentanze rionali per le vie del centro storico. La sfilata barocca partirà alle 21.45 e sarà seguita, alle 23, dalla lettura del bando con la benedizione dei cavalieri in piazza della Repubblica.

Attesa per la Giostra che verrà pure scandita da altri appuntamenti inseriti nel programma quintanaro. A cominciare da quello di venerdì 16 settembre alle 18.30 con un altro incontro del ciclo “Chi non sa far stupir vada alla striglia”: a palazzo Candiotti, infatti, spazio a “Cioccolato! Arriva dalle Americhe la bevanda degli dei”. A guidare i partecipanti in un viaggio alla scoperta della storia di uno degli alimenti più apprezzati saranno Daniele Falchi, studioso e grande esperto del periodo barocco nonché componente del Comitato scientifico dell’Ente Giostra della Quintana, e Luisa Spagnoli della cioccolateria “Spagnoli Confesserie du chocolat”. La stessa Luisa Spagnoli che vanta una lunghissima tradizione alle spalle: l’omonima bisnonna, Luisa Spagnoli appunto, è stata infatti una delle più grandi imprenditrici dell’inizio del ‘900, fondatrice della Perugina a cui è attribuita anche l’invenzione del cioccolatino “Bacio”.

Ma il programma della Rivincita 2022 che si avvia a conclusione ha in serbo pure un altro appuntamento, sempre venerdì 16 settembre. Si tratta dello spettacolo “Timeless”, alle 21.30 in piazza della Repubblica, che vedrà nuovamente protagonista la Aetherium Theatrical Company. La stessa compagnia che fonde nei suoi spettacoli varie arti e professionalità come danza acrobatica ed aerea, trampoli, musica, giocoleria, equitazione e combattimento scenico e che condurrà il pubblico in un viaggio attraverso “un’altra dimensione, una dimensione della mente, tra scienza e superstizione, tra ombre e luci”. Accompagnati da strutture scenografiche, musica ed effettistica, gli artisti della compagnia permetteranno agli spettatori di incontrare personaggi come Leonardo Da Vinci, L. Carrol, Tesla e Galilei.

Logo rgu.jpg

di Matteo Castellano

Aggiungi un commento