Quintana, una commissione disciplinare per il lancio della lattina

Non sarà l'Ente a decidere ma tre membri esterni. Nelle prossime ore dovrebbe arrivare una comunicazione ufficiale di palazzo Candiotti

La vittoria del Giotti (foto di Alessio Vissani)

Non sarà l'Ente Giostra a prendere provvedimenti su quanto accaduto sabato scorso al Campo de li Giochi durante la Giostra della Rivincita. La decisione finale spetterà infatti ad un'apposita commissione disciplinare, composta da tre membri esterni. Il procuratore e le altre due figure designate acquisiranno tutta la documentazione relativa all'episodio del lancio della lattina, avvenuto – com'è ormai noto - mentre il Fedele di Croce Bianca, Daniele Scarponi, correva la sua seconda tornata, e decideranno sul da farsi. Sembrerebbe questo, dunque, l'iter che verrà seguito per dirimere la questione. Intanto l'Ente Giostra ha scelto la via del silenzio, che verrà rotto solo con una comunicazione ufficiale che dovrebbe arrivare nelle prossime ore. Solo allora, quindi, si capiranno in maniera definita i contorni della vicenda e dell'iter che porterà alle decisioni finali. Decisioni che interesseranno non solo il responsabile del lancio della lattina ma anche il rione Giotti, contrada di cui il ragazzo era socio fino a pochi giorni fa. Prima cioè di essere radiato.  

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento