Rotary, Bianchini lascia e dona una scultura a Foligno

Tolto il velo dell'opera che sorgerà al centro della rotatoria di via Fiamenga. Il nuovo presidente della sezione cittadina sarà il dottor Marco Tomassini

L'inaugurazione della scultura del Rotary Club Foligno in via Fiamenga

Un mandato da presidente del Rotary Club di Foligno concluso con un ultimo gesto che esprime un forte senso di appartenenza alla città quello di Giovanni Bianchini, che giovedì pomeriggio ha inaugurato la scultura installata nella rotatoria che collega via Fiamenga con via Vasari. Un’inaugurazione che ha anticipato di qualche ora la cerimonia ufficiale con cui ha ceduto il testimone al nuovo numero uno del club folignate, il dottor Marco Tomassini. A campeggiare ora lungo la strada che da Foligno va verso Bevagna è, infatti, la ruota dentata simbolo del Rotary. Una scultura in bronzo realizzata dall’artista Alfio Antonini, che va ad abbellire insieme al prato verde, ai fiori ed alle aiuole la rotonda di via Fiamenga. “L’idea – ha spiegato il presidente Bianchini - è nata dalla volontà di abbellire un po’ la città. Per i prossimi cinque anni, inoltre, ci occuperemo della manutenzione dell’area, curandone il verde”. Un gesto, quello firmato dal Rotary Club, che per il sindaco Nando Mismetti ha un significato molto importante per Foligno, perché sottintende un forte senso civico. “La città – ha detto – è di tutti, ed in momenti anche complicati con il contributo di ciascuno possiamo ottenere grandi risultati”. L’auspicio del primo cittadino è ora che anche altre realtà seguano l’esempio del Rotary Club, adottando altri spazi comunali. “Oggi Foligno – ha infatti sottolineato Nando Mismetti – è una bella città e se riusciamo, tutti insieme, a renderla ancora più bella nella sua quotidianità sicuramente faremo un importante salto di qualità”. Dal primo cittadino è poi arrivato l’augurio al neopresidente Tomassini per il nuovo incarico. “Spero che la collaborazione tra amministrazione comunale e Rotary Club prosegua con la stessa armonia e con lo stesso interesse per la città, con cui – ha concluso - abbiamo lavorato in quest’ultimo anno insieme a Giovanni Bianchini”.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento