Il Sagrantino 2015 promosso a pieni voti: per gli esperti un’annata a 5 stelle

Complice una situazione meteorologica favorevole, le cantine di Montefalco sono riuscite a portare a casa un vino dalle qualità eccezionali

Degustazioni di vino (foto Alessio Vissani)

Per gli esperti non ci sono dubbi: il Montefalco Sagrantino Docg 2015 è un’annata a 5 stelle. Il responso è arrivato in occasione di “Anteprima Sagrantino”, iniziativa dedicata alla stampa di settore nazionale ed internazionale ed agli operatori dal Consorzio tutela vini Montefalco.

A far sì che quella del 2015 si rivelasse un’annata eccezionale è stato, innanzitutto, il meteo. Un inverno piovoso prima, seguito da una primavera soleggiata e ventilata e da un’estate calda e asciutta hanno, infatti contribuito, ad una maturazione completa delle uve, con ottime concentrazioni zuccherine e un buon profilo polifenico per un vino di grande struttura e complessità, con una produzione sul territorio nella media. La poca umidità, inoltre, ha reso facile il controllo delle malattie facilitando gli interventi sia manuali che antiparassitari sui vigneti, decisamente in diminuzione rispetto agli ultimi anni. In uscita, quindi, sono dei vini con una notevole capacità anche di invecchiamento.

Promossa anche la vendemmia 2018 per i viticoltori di Montefalco. Nonostante la particolare attenzione dei vignaioli dopo le frequenti piogge nel mese di maggio, l’estate - fatta eccezione per i temporali di luglio e metà agosto - è stata secca, con buone escursioni termiche. La maturazione, dunque, non ha subito particolari problematiche. I viticoltori hanno così potuto raccogliere uve sane e mature, anche sul piano fenolico, e dotate di buona acidità.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento