Il Sagrantino punta sulla sostenibilità: a Montefalco torna Enologica

Il “Sistema Sagrantino” è pronto a mettersi in gioco per rilanciare l'agricoltura del territorio: le novità della 37esima edizione. Buone le previsioni della vendemmia 2016

Presentazione di Enologica

La sostenibilità non è uno spot. Ne sono convinti a Montefalco, dove per il rilancio dell'agricoltura si punta ad un vero e proprio ritorno alle origini. Giunta alla sua 37esima edizione, Enologica è pronta ad ospitare nella Ringhiera dell'Umbria un ampio dibattito sullo sviluppo dell'agricoltura e del vino. Per farlo, ci si affida a “Sistema Sagrantino”, ovvero “un insieme di enti tra cui Regione, Comune, Consorzio, Sistema museo, Pro loco e tutte le realtà – spiega Amilcare Pambuffetti, presidente del Consorzio tutela vini Montefalco – che si uniscono per lavorare al meglio e promuovere il territorio”. L'obiettivo è quello di arrivare ad un protocollo sostenibile in campo vitivinicolo capace di valorizzare i vini di Montefalco. Appuntamento clou della manifestazione in programma dal 16 al 18 settembre prossimi, sarà il convegno “Sostenibilità, Montefalco al centro” di sabato 17 settembre, quando alle 11 interverranno sul palco del Complesso museale di San Francesco Amilcare Pambuffetti, il sindaco di Montefalco Donatella Tesei, l'assessore regionale all'agricoltura Fernanda Cecchini, Claudio Mazza della Fondazione per l'educazione ambientale e Mario Guidi, presidente di Confagricoltura. Ma Enologica è anche contatto diretto con i vini di Montefalco. Diverse le novità in programma, tra cui un'apposita degustazione dedicata al Sagrantino passito, che si aggiungerà alla già nota Isola del passito e del cioccolato. Tutto girerà intorno al tema della sostenibilità, passando anche attraverso la cultura e la visita guidata agli affreschi del Museo di San Francesco che descrivono il paesaggio e la storia gastronomica di Montefalco. Tornerà anche Montefalco Trek, per conoscere a fondo la città. Spazio anche ad un'altra eccellenza del territorio, con il documentario del regista tedesco Axel Geiss intitolato “Con orgoglio e passione – produttori di olio in Umbria”, insieme ad un focus sul cibo e l'alimentazione. Montefalco è solidale anche con le popolazioni terremotate attraverso l'iniziativa “Calice solidale”: parte degli incassi dei bicchieri serviti ai banchi d'assaggio, verrà devoluta alla realtà vitivinicola dei territori colpiti dal sisma dello scorso 24 agosto. Il programma completo è disponibile sul sito www.enologicamontefalco.it. LA VENDEMMIA – C'è grande attesa anche per la vendemmia 2016, che prospetta un minore raccolto di uva ma con una quantità in linea con lo scorso anno. Procede a gonfie vele anche il progetto Grape Assistance, che già dal primo anno di attività ha prodotto una riduzione del 5% del numero degli interventi fitosanitari e una riduzione del 14% dell’indice di frequenza dei trattamenti.

Logo rgu.jpg

di Federica Lorusso

Aggiungi un commento