Sant'Eraclio e Sterpete, Simona Lazzari salva l'inizio della scuola: "Gioco di squadra"

La reggente ha rassicurato anche sul futuro dell'istituto: “Dall’ufficio scolastico regionale disponibilità assoluta a fronteggiare altre eventuali assenze della dirigente titolare”

Massimo Badiali e Simona Lazzari

Apertura regolare del nuovo anno scolastico anche per l’Istituto comprensivo Foligno 3 “Galileo Galilei”. Dopo qualche momento di incertezza vissuto nelle passate settimane da famiglie e docenti sull’effettiva ripartenza delle attività didattiche, lunedì 14 settembre gli studenti delle scuole di Sant’Eraclio, Sterpete e Colle Scandolaro hanno fatto regolarmente il loro ingresso in aula, così come avvenuto nelle altre scuole della città della Quintana.

Ad accoglierli il personale scolastico, docente e non, ma soprattutto l’ex dirigente scolastica ed oggi reggente Simona Lazzari. Colei che, cioè - com’è ormai noto -, guiderà il comprensivo Foligno 3 fino al 6 ottobre prossimo. “Siamo riusciti ad avviare con regolarità le lezioni come le altre scuole - ha spiegato la reggente - grazie ad un’azione di salvataggio fatta dall’Ufficio scolastico regionale che si è concretizzata con la mia presa di servizio lo scorso sabato”.

Operazione che, secondo quanto dichiarato da Lazzari, è stata possibile grazie a tre fattori. In primis, la presenza di tutti gli atti propedeutici alla riapertura che la stessa Simona Lazzari aveva predisposto durante il periodo estivo e lasciato a chi sarebbe arrivato dopo di lei. Secondariamente, il lavoro svolto da docenti e personale scolastico sul fronte organizzativo sulla base delle disposizioni che erano state definite. Infine, il fatto che la reggenza sia stata affidata alla stessa persona che aveva guidato l’istituto negli ultimi anni. Senza dimenticare, poi, la collaborazione dei genitori per l’attenzione posta alle vicende vissute dal comprensivo “Galileo Galilei” nelle ultime settimane. “Il mio grazie - ha detto la reggente Lazzari - va all’Ufficio scolastico regionale per la procedura d’urgenza messa in atto per affidare questa nomina”.

Ma cosa accadrà dopo il 6 ottobre? L’ultima parola spetterà all’Ufficio scolastico regionale e al suo direttore, Antonella Iunti. Secondo quanto reso noto da Simona Lazzari, comunque, c’è la disponibilità assoluta a mantenere il giusto equilibrio all’interno dell’istituto e a far fronte ad eventuali altre assenze della dirigente scolastica titolare dell’incarico attraverso nuove procedure di interpello.

Nel frattempo i 780 bambini che frequentano il comprensivo Foligno 3 sono tornati in aula. Un rientro in tutta sicurezza grazie ad interventi di edilizia leggera che hanno permesso di ridisegnare gli spazi sulla base delle disposizioni antiCovid senza sdoppiare le classi, ingressi separati ed un organico quasi al completo. “Eravamo molto preoccupati - ha commentato da parte sua il presidente del consiglio d’istituto, Massimo Badiali - e quindi ringraziamo la dirigente Lazzari per il lavoro svolto”.

Ha collaborato Maria Tripepi

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento