Sfratti incolpevoli? Arrivano i contributi

A Foligno ci sarà tempo fino al prossimo 13 febbraio per fare domanda. Ecco chi e come potrà usufruirne

Emergenza abitativa

Quello degli sfratti incolpevoli è un fenomeno che sembra ampliarsi sempre di più. Colpa principalmente della crisi economica che riduce la capacità reddituale di famiglie che, strette tra le tante spese, sempre più spesso hanno difficoltà a pagare l'affitto alla fine del mese. Ecco allora che arriva il sostegno dello Stato, attraverso l'erogazione di contributi mirati a chi è destinatario di un provvedimento di sfratto. La misura interesserà anche la città di Foligno, tra i Comuni umbri ad alta densità abitativa.

Beneficiari – Gli interventi interesseranno quei nuclei familiari cosiddetti “morosi incolpevoli”, ovvero coloro i quali si trovano in condizione di non poter pagare l'affitto perchè magari hanno perso il lavoro o hanno subito una riduzione consistente del proprio reddito.

Condizioni – Potranno fare domanda solo quelle famiglie che avranno determinati requisiti sia in termini contrattuali che soggettivi. Per quanto riguarda la prima tipologia di condizioni, i beneficiari dovranno essere titolari di un contratto d'affitto regolarmente registrato e destinatari di un'intimazione di sfratto per morosità, con citazione per la convalida. Per ciò che concerne invece i criteri soggettivi, chi farà richiesta non dovrà essere titolare della proprietà, comproprietà o usufrutto dell'alloggio e dovrà avere un Isee non superiore ai 26mila euro. L'Isee concorrerà all'attribuzione del punteggio che permetterà di stilare una graduatoria con cui si individueranno i beneficiari, graduatoria che terrà conto anche di altre situazioni come la presenza all'interno del nucleo familiare di minori, anziani o portatori di handicap. L'intervento, inoltre, potrà essere erogato nel caso in cui il proprietario rinunci allo sfratto e stipuli un nuovo contratto all'inquilino o differisca l'esecuzione dello sfratto di almeno un anno; oppure nell'ipotesi in cui l'inquilino trovi un nuovo alloggio e stipuli il relativo contratto di locazione.

Come ed entro quando fare domanda - Il bando rimarrà aperto per 60 giorni, fino alle 12.30 del 13 febbraio prossimo. Le domande dovranno essere compilate sul modello approvato dalla Regione (reperibile nel sito internet: www.regione.umbria.it e nel sito istituzionale del Comune www.comune.foligno.pg.it ) e trasmesse all'Ente via Pec, per raccomandata con avviso di ricevimento o consegnata a mano presso l’ufficio Relazioni con il pubblico (Piazza della Repubblica, 10). Nella domanda, che dovrà essere sottoscritta e compilata (per le dichiarazioni di competenza) dall’inquilino e dal proprietario, i richiedenti dovranno dichiarare in modo chiaro, esatto e completo, il possesso dei requisiti soggettivi del nucleo familiare, le condizioni che danno diritto a punteggio, nonchè i riferimenti relativi all’alloggio oggetto del provvedimento di sfratto ed, eventualmente, al nuovo alloggio individuato per la locazione.

 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento