Spello, interventi a Porta Consolare verso la conclusione

I lavori di riqualificazione stanno interessando l’area archeologica e la cisterna romana. E per il primo compleanno della Villa dei Mosaici arriva Valerio Massimo Manfredi

Porta Consolare a Spello

Da un lato l’avvio alla conclusione dei lavori di riqualificazione dell’area archeologica di Porta Consolare, dall’altro l’avvicinarsi del primo compleanno della Villa dei Mosaici. Sono giorni importanti da un punto di vista storico e turistico per il piccolo borgo di Spello, sempre in prima linea per la promozione e la valorizzazione delle proprie eccellenze.

E così, proprio in queste settimane si sta lavorando per mettere un punto agli interventi di restauro dell’are archeologica e della cisterna romana, conservata nel vicino palazzo Bianconi. Interventi che rientrano nell’ambito del Pir Centro Storico, in virtù dell’appalto assegnato dalla Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio. 

“Questo intervento – commenta il sindaco Moreno Landrini - permetterà di integrare i lavori già terminati, con i quali è stata sistemata l’area interna anche con spazi verdi ed è stato realizzato un passaggio pedonale che, attraversando uno dei maggiori siti archeologici della città, conduce a via Consolare, la principale via di accesso al centro storico”.

Ma come detto, si fa strada un altro importante appuntamento per Spello, quello con il primo anniversario dall’apertura della Villa dei Mosaici, in programma per sabato 23 marzo alle 18. Per celebrare questo primo e fondamentale traguardo ad arrivare in città sarà lo scrittore Valerio Massimo Manfredi. Sarà lui a condurre il pubblico in un viaggio in cui si parlerà di questo tesoro archeologico che, in un solo anno di via, ha attratto l’interesse e la curiosità di ben 25mila presenze da ogni dove.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento