A Spello si estende la raccolta differenziata

Il servizio porta a porta arriva a coprire l’area che va da Ponte Chiona fino al confine con il comune di Foligno. Landrini: "In esame uno studio di fattibilità per il centro storico"

Cassonetti della raccolta differenziata (foto Alessio Vissani)

La raccolta differenziata nella Splendidissima Colonia Julia allarga gli orizzonti. È stato esteso, infatti, nei giorni scorsi il servizio porta a porta nel territorio spellano. E più in particolare, è partita ufficialmente da parte della Valle umbra servizi la copertura dell’area che da Ponte Chiona arriva fino al confine con il comune di Foligno. Si tratta di una zona piuttosto vasta, che interessa varie vie e traverse del comune di Spello, e più precisamente da via san Cristoforo a via Angelo Clareno. Soddisfazione da parte del sindaco Moreno Landrini, che commenta positivamente quanto si sta facendo sul fronte raccolta differenziata, auspicando che possa essere estesa quanto prima a tutto il comune, compreso il centro storico. “Progressivamente si sta raggiungendo l’obiettivo di rendere effettiva in tutto il territorio comunale la raccolta differenziata – spiega Landrini – che ad oggi ancora non include la frazione di Limiti, alcune aree a scarsa densità abitativa e il centro storico interessato dagli interventi di riqualificazione del PIR. In merito al centro storico, insieme alla Vus – sottolinea il sindaco - stiamo predisponendo un piano di fattibilità volto a esaminare criticità e funzionalità per rendere quanto prima operativo il servizio”. LE VIE - Ad essere interessate dall'ultimo intervento via san Cristoforo, via traversa san Cristoforo, via Spineto 1, via san Fortunato, traversa II san Fortunato, via santa Caterina II, via Valcelli, via Banche, traversa I via banche, via Lago di Bracciano, via Lago di Vico, via delle Palombe, via Montepiano, via Circonvallazione, via Quattro Venti, II traversa di Via Quattro Venti, via Renaiolo, via Palombaio, via Prato, via Rapecchiano, via Bulgarella, via Santa Pia, via San Giuseppe, via Ponte Custode e via Angelo Clareno.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento