Spello splende con il led: arriva la nuova illuminazione pubblica

Bellezza e risparmio energetico le parole chiave dell’amministrazione Landrini per l’ulteriore valorizzazione del centro storico. Previsti punti luce dedicati anche per i monumenti

Via Torre Belvedere a Spello

Bellezza ma anche risparmio energetico a Spello per il nuovo impianto di illuminazione pubblica, installato in alcuni vicoli del centro storico. Rivisitata infatti, in chiave moderna, la classica forma a piatto dei lampioni, completata dalla tecnologia led. Nelle piazze e nelle vie principali, invece, si è optato per l’illuminazione a parete sotto gronda, ma sempre all’insegna della riduzione dei consumi, utilizzando dunque impianti led. Il nuovo sistema di illuminazione, comporta infatti un risparmio energetico che si aggira intorno al 50 per cento, incidendo positivamente anche sui costi di manutenzione vista la più lunga durata di vita del prodotto. Secondo quanto reso noto dall’amministrazione spellana, l'intero sistema in futuro potrà essere implementato con una tecnologia di telecontrollo altamente flessibile, che permetterà alla città il pieno controllo degli impianti di illuminazione al fine di minimizzare e monitorare tutti i costi operativi e di gestione. Il tutto cercando anche di valorizzare ulteriormente la bellezza della Splendidissima Colonia Julia. Anche l’occhio, infatti, vuole la sua parte e la tecnologia utilizzata sembrerebbe conferire, con i suoi toni caldi, una percezione d’insieme ancora più suggestiva, producendo una continuità d’illuminazione che aumenta il senso di protezione e sicurezza. Tra le intenzioni dell’amministrazione Landrini, c’è poi quella di illuminare con punti luce dedicati anche i principali monumenti cittadini. Al momento, il nuovo sistema di illuminazione, così come previsto dal secondo stralcio dei lavori del Pir centro storico, interessa via Sant'Anna (un tratto), via Marconi, via Roma e Piazza Kennedy, via Tempio di Diana 1ª e 2ª, via Maddalena, via Torri di Properzio, via Mura Vecchie, via San Martino 1, via Torre Belvedere, via San Severino, Belvedere Cappuccini, Via Cappuccini. Ma come annunciato dal sindaco Landrini “prossimamente verrà esteso tutte le vie e i vicoli inclusi nel secondo stralcio del PIR centro storico. A tutto ciò – ha detto in conclusione- seguirà il terzo stralcio che interesserà ulteriori vicoli che grazie alla preziosa sinergia con la Regione Umbria prevede un importo già finanziato di oltre 3 milioni di euro”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento