Spello, un defibrillatore per il centro di Ca’ Rapillo

Acquistato dal Comitato per Acquatino, l’apparecchio salvavita garantirà nuovi standard di sicurezza per la struttura polivalente che registra un’alta affluenza di utenza

La consegna del defibrillatore al centro di Ca' Rapillo (foto Circolo Foto Amatori Hispellum)

Un defibrillatore per il Centro Polivalente di Ca’ Rapillo che da oggi, venerdì 10 gennaio, potrà disporre di un fondamentale strumento per salvare la vita a chi è colpito da arresto cardiaco. L’apparecchiatura, acquistata dal Comitato per Acquatino, è stata infatti consegnata venerdì mattina al presidente Giancarlo Nucci da Paolo Clementi dell’azienda Bianca Medical alla presenza anche degli assessori comunali Rosanna Zaroli e Enzo Napoleoni.

“Questo nuovo dispositivo - fanno sapere da palazzo comunale - permetterà ai componenti del Centro, che la prossima settimana seguiranno un apposito corso di formazione, di intervenire immediatamente in caso di arresto cardiaco, malore che purtroppo può colpire chiunque.” Ogni giorno, infatti, in Italia, sono 160 le persone che vengono colpite improvvisamente da attacco cardiaco.

“Si tratta - proseguono dall’Ente guidato dal sindaco Moreno Landrini - di persone sane di tutte le età, dagli adulti fino ai giovani e ai bambini. In questi casi, dunque, la presenza e il buon uso di un defibrillatore aumentano del 30 per cento le possibilità di sopravvivenza. Saper gestire e prevenire queste emergenze - concludono da palazzo comunale - diventa prioritario per strutture come quelle di Ca’ Rapillo che registra una grande affluenza di cittadini".

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento