A Spello un viaggio tra "Finestre, balconi e vicoli fioriti"

Partita l'undicesima edizione del concorso floreale che premia i migliori allestimenti floreali. A luglio i nomi dei vincitori

Allestimento floreale

A neanche una settimana di distanza dall'edizione 2015 delle “Infiorate” del Corpus domini, la città di Spello è pronta per rituffarsi nei colori e nei profumi dei suoi splendidi allestimenti floreali. Al via, infatti, un nuovo appuntamento con “Finestre, balconi e vicoli fioriti”. Promosso dalla Pro loco Iat di Spello, l'evento punta da ormai undici anni a questa parte a incentivare e valorizzare gli aspetti estetici, ambientali e turistici della Splendidissima Colonia Julia. Slogan di questa edizione 2015 “Fiorire è accogliere”. Ed è proprio all'insegna di questo leit motive che le finestre, i balconi ed i vicoli del centro spellano sono in fase di allestimento, pronti per trasformare il borgo umbro in un grande giardino multicolore. IL SINDACO LANDRINI - “Siamo grati ai tanti abitanti che da ben 11 anni decorano spontaneamente e con tanta passione i vicoli e le piazze della città che diventano ancora più suggestivi – ha commentato –. Siamo certi che anche in questa edizione si raggiungeranno livelli qualitativi tali da confermare Spello tra le più belle città d’arte e dei fiori d’Italia”. IL CONCORSO – Anche quest'anno l'obiettivo sarà quello di aggiudicarsi il premio per il miglior allestimento floreale, che verrà assegnato il prossimo 4 luglio di fronte al sagrato della Chiesa di Vallegloria. La partecipazione al concorso è gratuita ed è aperta a tutti i residenti e proprietari di immobili del centro storico di Spello  e dei castelli di Collepino e San Giovanni. Gli allestimenti in concorso saranno riconoscibili grazie alla presenza di cartelli numerati esposti in modo visibile. Tre le categorie: “Finestre fiorite e scorci”, “Balconi fioriti” e “Vicoli fioriti”. Le decorazioni saranno selezionate da un’opposita giuria in base ai seguenti criteri: combinazione dei colori dei fiori; sana e rigogliosa crescita degli stessi per tutto il periodo del concorso; vasi adeguati ai vegetali e al contesto (vasi in terracotta); originalità delle decorazioni floreali utilizzando specie autoctone (del nostro territorio) e/o specie aromatiche;valorizzazione di strutture edilizie ed architettoniche tipiche; fruibilità per i residenti e per i turisti. I partecipanti che negli ultimi cinque anni del concorso hanno conquistato il primo posto per almeno due volte in una delle tre categorie, entreranno a far parte di un’apposita sezione, denominata “Specialist” e concorreranno all’assegnazione del premio “Spello fiorita”.  

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento