Ss3 “Flaminia”, autovelox fisso a Valtopina. Il sindaco Baldini: “Troppi incidenti”

Le telecamere entreranno in funzione tra la fine del mese di settembre e i primi di ottobre. Intanto lungo la statale, tra Sant’Eraclio e Trevi, al via i lavori al manto stradale

L'autovelox installato nella frazione di Ponte Rio a Valtopina

Prudenza e distanziamento sono termini che, in questo periodo, hanno subìto un incremento diffuso. Tuttavia, in alcuni contesti erano già all’ordine del giorno, seppur talmente partecipi alla quotidianità da provocare, sovente, un oblio. La “Flaminia”, al contempo, torna a far sentire la necessità del rispetto di tali propositi, adottando nuovi dispositivi di sicurezza e rimettendo in sesto il manto stradale.

Dall’Anas alle promesse mantenute dal sindaco di Valtopina, Lodovico Baldini, nei confronti dei suoi cittadini, procedono le opere di manutenzione della Strada Statale 3, volte a un miglioramento per quanto riguarda sia l’incolumità dei conducenti dei mezzi che a livello infrastrutturale. Sul tratto di viadotto all’altezza di Ponte Rio, frazione di Valtopina, da alcune settimane è stata installata una telecamera con il fine di monitorare il traffico extraurbano e che entrerà in funzione non appena verranno sistemate le tabelle segnaletiche, presumibilmente tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre.

“Quel tratto è stato sede di numerosi incidenti, spesso mortali – dichiara Baldini ai microfoni di Rgu, –. Quindi, abbiamo ritenuto semplicemente opportuno regolarizzare questo tratto stradale con un autovelox”. Notizia che, in parte, tranquillizza gli animi di chi, recentemente, temeva di essere incappato in sanzioni. “Preciso che il limite dei 70 km/h non l’ha deciso il sindaco - ha proseguito il primo cittadino - e non capisco la preoccupazione, dato che il limite di velocità doveva essere già rispettato. Chi è della comunità conosce la pericolosità del tratto. È un’azione di sicurezza non solo verso il comune di Valtopina, ma anche per i paesi limitrofi”.

Un impegno, quello portato avanti dal primo cittadino, che – sottolinea – “è stato innanzitutto una promessa rispettata fatta in campagna elettorale, che prevedeva un’attenzione particolare su questo tipo di problemi”, ma non solo. L’amministrazione comunale di Valtopina ha disposto anche l’installazione di totem volti alla regolazione della velocità all’interno del paese. “Ci stiamo poi organizzando - ha quindi anticipato Baldini - per l’installazione, nel 2021, di un impianto di videosorveglianza in tutto il paese, così da mettere in sicurezza il più possibile una comunità che in questi anni ha sofferto spesso”.

Tornando alla “Flaminia”, la statale in questi giorni è interessata anche da lavori di risanamento profondo della pavimentazione stradale tra Foligno e Spoleto. A partire da domani, mercoledì 16 settembre, infatti, il transito tra Trevi e Sant'Eraclio sarà provvisoriamente regolato a doppio senso in carreggiata opposta, mentre per chi viaggia in direzione Foligno saranno temporaneamente chiuse le rampe di ingresso dello svincolo di Trevi e di uscita dello svincolo di Sant’Eraclio, così da consentire l’avanzamento degli interventi nella carreggiata nord.

Logo rgu.jpg

di Linda Scattolini

Aggiungi un commento