Tredici chilometri tra bosco e storia: ecco l'anello dell'Acquedotto romano di Spello

Inaugurato il percorso escursionistico che permetterà di raggiungere il Castello di Collepino direttamente dal centro della città. Presentata anche la nuova guida

L'inaugurazione del percorso ad anello dell'Acquedotto romano di Spello

Un sentiero escursionistico di 13 chilometri tra storia, archeologia e armonia del paesaggio. È stato inaugurato domenica 4 dicembre il Percorso escursionistico ad Anello dell’Acquedotto Romano, un progetto che grazie al finanziamento dalla Regione Umbria ha permesso di completare un percorso ad anello di circa 13 chilometri che parte dalla città di Spello e vi ritorna passando per il Castello di Collepino. Si tratta di un importante strumento di promozione e valorizzazione del borgo di Spello e del territorio che permetterà al visitatore di compiere un viaggio attraverso la natura in luoghi suggestivi con sorprendenti punti panoramici.  Al taglio del nastro che si è svolto a Collepino erano presenti il sindaco Moreno Landrini e gli assessori Enzo Napoleoni, Irene Falcinelli, Rosanna Zaroli, il presidente della Pro Loco Spello Fabrizio De Santis, il direttore dei lavori Stefano Antinucci, Achraf Hakim Ham per la società CO.MO.DO, i tecnici comunali, le imprese esecutrici dei lavori e i rappresentanti delle associazioni che hanno collaborato alla realizzazione della giornata. Il momento di incontro è stata anche l’occasione per presentare la pubblicazione “Anello Acquedotto Romano Spello”, una guida ricca di consigli e illustrazioni che accompagnerà l’ospite nel suo cammino sia urbano che paesaggistico.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento