Trevi forma i referenti delle colonie feline. Moccoli: “Aiutiamo i gatti e preveniamo i rischi”

Promossa in collaborazione con l’Usl Umbria 2, l’iniziativa consentirà ai partecipanti di ottenere un tesserino di riconoscimento per gestire i mici senza una casa

Una riunione di "Trevi amica dei mici"

Un incontro di formazione e primo soccorso per prendersi cura dei gatti presenti nelle colonie feline. È quello messo in agenda dal Comune di Trevi per il prossimo mese di luglio. In collaborazione con i veterinari dell’Usl Umbria 2, infatti, l’amministrazione comunale guidata da Bernardino Sperandio ha fissato per il 4 luglio, alle 18, nella sala consiliare un momento di formazione per i referenti delle colonie feline, ossia a coloro che sono già registrati nell’albo comunale, ma non solo. Il corso è aperto a tutti coloro che intendano impegnarsi nella gestione e nella cura di queste realtà. La frequenza, obbligatoria, consentirà ai partecipanti di ottenere il tesserino di riconoscimento di referente di colonia. “Quest’iniziativa – ha commentato l’assessore alle politiche sociali, Stefania Moccoli - fa parte del progetto ‘Trevi amica dei mici’, nato con l’obiettivo di gestire, grazie anche ad un preciso regolamento comunale, le colonie feline e i gatti liberi nei centri storici e in altri luoghi abitati non solo per dargli un’adeguata assistenza, ma anche per prevenire rischi sanitari e sociali. Vogliamo - ha concluso l’assessore Moccoli - sensibilizzare la popolazione sull'atteggiamento più appropriato da tenere, in modo da prevenire fenomeni di randagismo ed evitare luoghi degradati e abbandoni di cibo in strada”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento