Un monitor salvavita e 200 tute: la donazione di Lions e Leo all’ospedale di Foligno

La presidente Todeschini: “Le piccole azioni di solidarietà hanno il potere di moltiplicarsi in enormi ondate di speranza”

L'ospedale San Giovanni Battista di Foligno

Un monitor per il controllo dei parametri vitali dei pazienti e 200 tute protettive per il personale sanitario. È l’entità della donazione che il Lions Club ed il Leo Club di Foligno hanno fatto all’ospedale cittadino, contribuendo così fattivamente alla battaglia portata avanti dal personale sanitario del San Giovani Battista nella lotta al Covid-19.

“Ci troviamo ad affrontare - spiegano i due Club Service - una sfida epocale di livello mondiale, difficile quanto eccezionale, che vede il territorio italiano costretto a spegnere il motore della sua produttività, ma la macchina della solidarietà gira a pieno regime”. Come dimostrato da Lions e Leo che dopo aver mobilitato i loro soci sono riusciti nell’obiettivo di dare un aiuto concreto all’ospedale folignate. La scelta del monitor e delle tute è avvenuta a seguito di alcuni colloqui con dei referenti dell’unità ospedaliera, che hanno così indicato le urgenze.

Ed orgoglio è stato espresso dalla presidente territoriale del Lions Club, Elisabetta Todeschini, per la partecipazione attiva all’emergenza di tutti i soci non solo a livello locale ma anche a livello nazionale. “I Lions - ha commentato a questo proposito - sanno che c’è sempre spazio per il bene e non c’è nessuna sfida troppo grande per loro. Ci rendiamo conto - ha quindi proseguito la presidente Todeschini - che le piccole azioni di solidarietà hanno il potere di moltiplicarsi in enormi ondate di speranza. E siamo al fianco - ha concluso - di chi ha bisogno, operando sapendo che rendere la battaglia più facile per una persona produce un effetto a catena nelle comunità, nelle nazioni e nel mondo”.    

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento