X-Factor, Melancholia eliminati a sorpresa: web in rivolta e chiesto il riconteggio dei voti

Si ferma al quinto “live” l’avventura del trio folignate, tra i favoriti della vigilia. Un’uscita di scena inaspettata sui cui polemizza Manuel Agnelli: “Una sconfitta per tutti”

Benedetta dei Melancholia canta in faccia a Hell Raton

I Melancholia scendono dalla nave di X-Factor 2020, eliminati al quinto “live”. Lo fanno con la consapevolezza di chi, per talento e personalità, sa di aver lasciato il segno. La stessa personalità, mista a rabbia, sfoggiata durante l’Hot Factor quando, ormai a giochi fatti, la frontwoman Benedetta canta “Alone” letteralmente in faccia ai giudici. Di fatto, "alone", da solo, il trio di Foligno non c’è stato mai durante l’esperienza nel talent. Ne è testimonianza la “sollevazione popolare” esplosa sui social, e non solo dalla città della Quintana, contro la loro eliminazione.

Ma andiamo per ordine. Come detto il percorso a X-Factor di Benedetta Alessi, Filippo Petruccioli e Fabio Azzarelli si stoppa al live show numero cinque. Dopo aver ascoltato la loro cover di “Hunter”, a decidere la loro sorte è stato il pubblico, chiamato a scegliere se mandare a casa Naip o i Melancholia. Galeotto, per quest’ultimi, il televoto. “Sono deluso, è una sconfitta per tutti, me compreso”. Così Manuel Agnelli commenta l’uscita di scena del trio folignate. “Ma non è una sconfitta per loro – aggiunge – perché li aspetta un grande futuro. Voi non avete bisogno di questa trasmissione – conclude il frontman degli Afterhours –, non c’è nessuno come voi in questo programma”. Parole al miele quelle del giudice, segno di grande stima nei confronti dei folignati.

Stima da loro ricambiata, considerato che Benedetta, Fabio e Filippo dedicano “Alone” all’Hot Factor proprio ad Agnelli che sempre li ha supportati. Il risultato, come detto, è una performance di personalità da cui esce tutta la rabbia per l’eliminazione. Rabbia che Benedetta, rivolgendosi poi ai giudici senza troppo peli sulla lingua, non nasconde affatto. “Ho apprezzato dal primo momento tutti i vostri sguardi – riferisce comunque la cantante – e li ho sempre cercati. Io nella vita – chiosa Benedetta – voglio suonare”.

Ma i prematuri titoli di coda alla storia dei Melancholia a X-Factor 2020, come accennato prima, scatenano l’ira dei loro supporter, non solo folignati. Un forte dissenso che ha circolato e sta circolando in queste ore sulle piattaforme social. Dai malumori degli spettatori che sono rimasti stregati dalla band, alle grandi testate. Tra queste “Rolling Stone Italia” che chiede un riconteggio per i Melancholia. Per loro un 110 e lode in pagella, giustificato dal fatto che “si mangiano quasi tutti gli altri a colazione”. Su www.petizioni.com è scattata anche una raccolta firme per sostenere la causa della band folignate.

Logo rgu.jpg

di Matteo Castellano

Aggiungi un commento