Acquista un pc online con i soldi di un’ignara anziana: denunciato per truffa

La vittima ha notato un addebito sul proprio conto mai effettuato e si è rivolta ai carabinieri di Giano dell’Umbria, poi le indagini ed il recupero della refurtiva

Carabinieri in servizio

Denunciato dai carabinieri di Spoleto per l’ipotesi di truffa online ai danni di una signora anziana. Si tratta di un uomo che, appunto, sarebbe l’autore di una frode informatica legata all’acquisto di un pc con pagamento a carico della vittima, ignara, però, di quanto stesse accadendo. Nel dettaglio, le indagini condotte dalla stazione dei carabinieri di Giano dell’Umbria erano partite a luglio scorso, quando cioè l’anziana aveva sporto denuncia nella locale caserma. La stessa donna che, allora, si era resa conto di un addebito su un proprio conto corrente per l’acquisto di un computer, di fatto mai effettuato.

Nel giro di poco tempo, i militari sono riusciti a risalire al presunto autore della condotta illecita constatando, appunto, che il pagamento era andato a buon fine a seguito della consegna del relativo oggetto ordinato su internet. Una volta rintracciato il cittadino, dunque, è scattata la perquisizione che ha portato al recupero del computer, ritenuto proprio il corpo del reato. Da qui, l’anziana ha avviato tutte le procedure legali per il recupero della somma che le era stata sottratta indebitamente. Rintracciando e denunciando tempestivamente il possibile autore del reato, i carabinieri hanno così evitato che lo stesso potesse nuovamente compiere lo stesso tipo di illecito.

In generale, dall’Arma dei carabinieri spiegano come il reato di truffa online abbia avuto un incremento significativo in tempi di pandemia ed abbia interessato sempre più le cosiddette “fasce deboli”, tra le quali proprio gli anziani. Il consiglio dei militari è quello di porre sempre massima attenzione non fidandosi mai delle apparenze e non mostrando somme di denaro o codici di pagamento elettronico a persone sconosciute.

Logo rgu.jpg

di Matteo Castellano

Aggiungi un commento