Aggredisce carabiniere dopo aver scavalcato la recinzione: tifoso arrestato, 5 anni di Daspo

Destinatario del provvedimento un supporter del Ponsacco che durante la partita contro il Foligno aveva dato in escandescenza aggredendo verbalmente e fisicamente le forze dell'ordine

Lo stadio "Blasone"

Allontanamento dai campi di calcio per cinque anni. È la misura adottata dal Questore di Perugia a carico di un supporter del Ponsacco, accusato di tifo violento. L’episodio risale al 19 gennaio scorso quando, durante la partita tra il Foligno ed il Ponsacco - valevole per il campionato nazionale di serie D -, l’uomo aveva scavalcato la rete di recinzione dello stadio “Blasone” che delimita il settore ospiti per raggiungere la tribuna occupata dai tifosi dei Falchetti.

A notare quanto stava accadendo le forze dell’ordine, che sono così intervenuti avvicinando il tifoso. L’uomo ha però reagito aggredendo verbalmente e con insulti gli agenti, ma non solo. Dopo essere stato allontanato dal settore occupato dalla tifoseria folignate, il supporter del Ponsacco ha infatti anche aggredito un carabiniere. L’uomo è stato quindi arrestato in flagranza di reato per violenza, minaccia, oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Convalidato l’arresto, il Tribunale di Spoleto ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di appartenenza. Misura a cui si è quindi aggiunto il Daspo emesso dal questore di Perugia. Il tifoso - come detto - non potrà quindi più accedere per cinque anni in tutti i luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive di calcio.                

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento