Calcio, dopo Assisi-Foligno arrivano 5 Daspo ai tifosi biancazzurri

I sostenitori dei Falchetti sono accusati dalla Questura di aver acceso dei fumogeni durante la partita di Promozione

Il Foligno festeggia insieme ai tifosi a Giove

Cinque Daspo ad altrettanti tifosi del Foligno Calcio. Sanzioni arrivate al termine della gara di Promozione di domenica scorsa, quando i Falchetti erano impegnati allo stadio “Degli Ulivi” contro l'Assisi. Alcuni di loro, durante la gara, hanno acceso dei fumogeni lanciando uno di questi in campo. “Con una tempestiva indagine – scrive la Questura di Perugia - gli investigatori del commissariato di Assisi, analizzando le riprese video effettuate durante la gara, sono riusciti ad individuare, tra i circa 250 tifosi presenti, gli autori”. Come detto, si tratta di cinque tifosi folignati “indagati – come spiegano ancora dalla Questura - del reato previsto dall’art. 6 bis della legge 401/89 e punito con la pena della reclusione da uno a quattro anni”. Per tutti, oltre alla denuncia alla locale Procura della Repubblica, è stato emanato il provvedimento il Daspo. Per due di essi, responsabili del solo utilizzo del fumogeno, è stato ordinato il divieto di accedere in tutti i luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive per la durata di due anni. Per chi ha lanciato il fumogeno all’interno del campo da gioco, con la gara ancora in corso, è stato emesso il Daspo per la durata di tre anni. Per gli due che risultavano già avere precedenti specifici la durata è di 5 anni; con la prescrizione ulteriore che, rispettivamente, per tre anni e cinque anni dovranno presentarsi presso un ufficio di polizia in occasione di tutti gli incontri di calcio della squadra del Foligno.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento